2 Maggio 2019

Giovedì 2 maggio 2019 alle ore 19.30, presso l’IPSEO “Aldo Moro” di Santa Cesarea Terme (Strada Provinciale 363, Vitigliano – Santa Cesarea Terme), si terrà una serata evento dedicata al tema “I giovani. Una finestra sul futuro”. La serata è promossa dall’IPSEO “Aldo Moro” e dal Lions Club Maglie. Durante la serata verrà presentata l’UdA (Unità di Apprendimento) “Mela SPAsso”, interverranno, dopo i saluti delle autorità, il prof. Paolo Aprile, Dirigente dell’IPSEO “Aldo Moro” di Santa Cesarea Terme, la dott. ssa Gabriella Piccinno (Presidente LIONS CLUB Maglie), la prof. ssa Franca Di Conza, referente dell’UdA “Mela SPAsso”. È prevista la partecipazione degli studenti, guide e relatori nella “passeggiata nel tempo”, insieme ai cuochi e personale di sala impegnati nel buffet che animerà le diverse postazioni.

Uno dei più moderni effetti delle teorie costruttiviste è rappresentato dalle UdA, un acronimo che sta per Unità di apprendimento. Si tratta di un modo di ripensare l’apprendimento scolastico all’interno del quale gli studenti devono imparare a capire il mondo e a trasformarlo in relazione a specifiche esigenze mentre imparano. Si tratta, insomma di un apprendimento che genera altro apprendimento rendendo operativo proprio quello che si è appreso. La caratteristica dell’UdA è che, per suo tramite, tutte le discipline devono convergere all’interno di uno stesso nucleo tematico e la prova esperta, che rappresenta l’ultimo passaggio prima che le competenze acquisite dagli studenti vengano certificate, deve consistere in un prodotto relativo all’argomento approfondito.

Questa nuova direzione dell’attività didattica ha rappresentato un banco di prova anche, soprattutto, per gli insegnanti che, obbligati ad uscire dall’autoreferenzialità propria della vecchia pedagogia, hanno dovuto ripensare i propri interventi didattici.

Pioniera di questo cambiamento è stata la professoressa Chiga che ha costruito con grandi difficoltà e con la collaborazione di un team di docenti esperti ed aperti all’innovazione, le prime Uda. Il testimone è poi passato alle professoresse Di Conza e Orsi che per il corrente anno scolastico sono state referenti per l’UdA “Mela SPAsso”.

In questo titolo è sintetizzato tutto il senso di questa Uda sul termalismo: la mela, simbolo del benessere, SPA, il benessere a portata di mano e “so” il legame sempre vivo con le conoscenze divenute, però, trampolino di lancio verso nuove competenze.

Gli studenti hanno analizzato il termalismo sia in chiave sincronica che diacronica, estendendo l’attenzione alla ricerca del benessere anche attraverso il cibo. Risultato dell’attività: una mostra che, coniugando le tecniche espressive dalle più antiche alle più innovative, ha analizzato le terme, il benessere, la sana alimentazione attraverso cartelloni, presentazioni multimediali, giochi didattici informatici, laboratori di ambientazione storica. Ad arricchire il laboratorio dedicato al rinascimento vi sarà l’ensemble Concentus, un gruppo di musica medievale composto da cinque musicisti, che riproporrà alcuni brani dell’epoca.

Il Lions Club Maglie , sensibile e attento alle tematiche dell’Universo giovanile, nell’idea dei giovani come risorsa, non come problema, ha accolto e condiviso l’iniziativa, cogliendo l’occasione per annunciare la donazione di una borsa di studio ad uno studente particolarmente meritevole.

L’Ensemble “Concentus” è un ensemble strumentale specializzato in musica antica fondato da Maurizio Ria nel 1992. L’Ensemble è formato da apprezzati musicisti che da molti anni sono presenti sulla scena musicale svolgendo un’intensa attività concertistica con formazioni che vanno dal Duo all’Orchestra Sinfonica, collaborando con numerose compagini specializzate in esecuzioni filologiche come Le Concert des Nations diretto da Jordi Savall, la Confraternita de’ Musici, il Collegium Musicum “Almae Mater” (Bologna), l’Accademia “Montis Regalis” (Mondovì), l’Accademia di Terra d’Otranto e molte altre ancora effettuando svariate incisioni discografiche e tournée in Italia e all’estero (Svizzera, Francia, Germania, Austria, Spagna, Portogallo, Grecia, Montenegro, Rep. Ceca).

L’Ensemble Concentus nel novembre del 2018 è stato premiato a Milano dall’Associazione “Italia Medievale” nella categoria “Spettacolo” per l’attività di divulgazione della musica antica svolta nel corso degli anni.

L’Ensemble propone, con diversi organici e strumenti, concerti di musica sacra e profana con programmi a tema, rievocazioni storiche e spettacoli di danze sociali di corte, per un periodo storico che spazia dal Medioevo al Classicismo.

Seguimi e lascia un LIKE
error0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.