Appuntamento pre-pasquale con il Balletto del Sud, che, all’interno della sua stagione di danza al Teatro Apollo di Lecce, propone, sabato 13 (ore 21) e domenica 14 aprile (ore 18.30) “Le Ultime parole di Cristo”, balletto in un atto sull’oratorio di Saverio Mercadante, coreografia e regia di Fredy Franzutti, con la partecipazione della stella della danza internazionale Luciana Savignano nel ruolo della Madonna. Il coro e l’orchestra del Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce sono diretti da Francesco Muolo.

Lo spettacolo – per il quale sono disponibili i biglietti in prevendita – porta in scena il dramma della crocifissione di Cristo e trae ispirazione dall’insieme delle parole che Gesù pronunciò sulla croce. Sono sette celebri frasi di valore simbolico e filosofico sulle quali sono stati costruiti alcuni fondamenti del cristianesimo e nelle quali è racchiuso il senso del perdono concesso al mondo dal Salvatore: espressioni di insegnamento che, secondo la tradizione dei quattro Vangeli, sono state pronunciate allo scopo di trovare motivi futuri di meditazione e di preghiera.

La struttura dello spettacolo segue quella tipica dell’Oratorio, forma musicale drammatica ma non rappresentativa, con l’intervento di un narratore, personaggi e dialoghi.

Protagonista è Maria Addolorata che, come in una veglia funebre, accoglie parenti e amici per condividere il dolore. Cristo in agonia proferisce i suoi ultimi insegnamenti. Maria di Cleofa e Santa Elisabetta sorreggono Maria, giungono Giovanni, il prediletto, il buon ladrone immaginato come personaggio redento (e non sulla croce) e Veronica, la pia donna che ha asciugato il viso di Cristo con il lino. Giuda Iscariota racconta a Maria il motivo del tradimento con i dilanianti sensi di colpa che lo porteranno al suicidio. Gli altri apostoli e i fedeli piangono Gesù. Si avvicina anche Maria Maddalena, Gesù le ha salvato la vita e, pentita dei suoi peccati, vuole avvicinarsi alla Croce, ma gli altri fedeli la ritengono indegna e la scacciano. Sarà la clemenza di Maria a perdonare i peccati, a benedire Maddalena e renderla partecipe del dolore per la morte del figlio dei Dio.

Seguimi e lascia un LIKE
error0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.