martedì 6 novembre 2018

Ostuni. Giornata della Trasparenza 2018: il Comune invita la cittadinanza alla terza edizione

OSTUNI (BR). Per il terzo anno di fila, la Città bianca torna a parlare di legalità con la Giornata della Trasparenza, che si terrà a partire dalle ore 9.30 di venerdì 9 novembre, presso l’auditorium della Biblioteca comunale. Organizzato dalla Segreteria generale e dall'amministrazione comunale, in collaborazione con gli studenti di tutte le scuole superiori ostunesi, l’evento si concentra su uno degli argomenti più attuali e dibattuti, prendendo in considerazione le molteplici prospettive di analisi a cui si presta e le numerose implicazioni a cui rimanda. 
In fase di dibattito, gli studenti presenteranno i progetti portati avanti sul tema della legalità, offrendo il proprio punto di vista sull’argomento e soffermandosi su considerazioni relative agli interventi dei vari relatori. 
La Giornata della Trasparenza sarà aperta dai saluti istituzionali del sindaco Gianfranco Coppola ed entrerà nel vivo con il dottor Agostino Galeone, responsabile della protezione dei dati personali per il Comune di Ostuni, che introdurrà il dibattito pubblico con "La trasparenza: misura di prevenzione della corruzione e strumento di controllo diffuso dei cittadini". Seguiranno i contributi del Prof. Pierluca Massaro, criminologo e docente presso l’Università “Aldo Moro” di Bari, con "Il fenomeno corruttivo in Italia: note criminologiche"; del dirigente del Settore Politiche sociali ed educative del Comune di Ostuni, dottor Giovanni Quartulli, che approfondirà un tema di grande attualità, parlando de "La trasparenza nella Pubblica Amministrazione e i social media". Chiuderà il ciclo degli interventi il Prof. Marco Mancarella, avvocato e docente dell’Università del Salento, che si concentrerà sulla "Trasparenza digitale: tra obblighi e opportunità".   
Il dibattito sarà moderato dal dottor Francesco Fumarola, Segretario generale del Comune di Ostuni e responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza.

0 commenti:

Posta un commento