sabato 17 novembre 2018

La città della pace annuncia la sua vicinanza dell'apertura del Museo Internazionale di Sharm El Sheikh 2019

di LAMIAA MAHOMOUD. Il museo è un importante centro scientifico che contribuisce alla diffusione della cultura e della consapevolezza ed è anche uno dei mezzi di comunicazione, che presenta la cultura, la storia, le civiltà, le influenze e le tradizioni della vita delle persone. 
E poiché l'Egitto possiede il terzo degli effetti del mondo, con l'aumento delle scoperte e i tesori archeologici, lo Stato Egiziano è  desideroso di costruire diversi musei, non solo per proteggerli dal furto o dal vandalismo, ma anche per mostrare i tesori dell'antica civiltà egizia di 7.000 anni, le più antiche civiltà sulla terra. 
Il Museo Internazionale di Sharm El Sheikh sarà il primo museo archeologico e un centro di civiltà e destinazione culturale e turistica della città e vi mostriamo alcune informazioni sul museo della città di Sharm El Sheikh: 
- Il museo si trova su un'area di 52 acri, costruita sul 14% della sua area, e il resto su spazi verdi e parcheggi, e apre showroom,  e il governo ha completato l'80% della costruzione del museo al costo di 210 milioni di sterline egiziane.
-  Con una superficie di 191.000 metri quadrati, l'edificio è composto da 9 sale e una sala conferenze, 17 negozi e 11 negozi per i lavori di mestieri e  archeologici.
- Il museo ha un teatro, un cinema, 7 sale espositive, una sala conferenze per 1000 persone, biblioteche per bambini e adulti e servizi igienici. 
Inoltre, l'idea dello scenario di proiezione del Museo di Sharm El-Sheikh rifletterà gli aspetti della vita quotidiana dell'antico Egitto e dell'era moderna in modo che i manufatti raccontino l'estensione del progresso civilizzato vissuto dall'antico egiziano. 
Il museo farà luce sulla città del Sinai e ne evidenzierà il ruolo storico e archeologico: mostrerà 7000 manufatti dal faraonico all'era moderna e fornirà inoltre circa 1000 opportunità di lavoro per i figli del Sinai, archeologi, amministratori, panetterie e mense. E presto ci sarà la sua apertura, perché è considerato un salto culturale nella storia di Sharm El-Sheikh.

of LAMIAA MAHMOUD. The museum is an important scientific center that contributes to the spread of culture and awareness and is also one of the means of communication, which presents the culture, history, civilizations, influences and traditions of people's lives.
And since Egypt has the third of the effects of the world, with the increase of discoveries and archaeological treasures, the Egyptian State is eager to build several museums, not only to protect them from theft or vandalism, but also to show the treasures of ancient Egyptian civilization of 7,000 years, the most ancient civilizations on earth.
The International Museum of Sharm El Sheikh will be the first archaeological museum and a center of civilization and cultural and tourist destination of the city and we show you some information about the museum of the city of Sharm El Sheikh:
- The museum is located on an area of ​​52 acres, built on 14% of its area, and the rest on green spaces and parking lots, and opens the showroom, and the government has completed 80% of the museum's construction at the cost of 210 million Egyptian pounds.
- With an area of ​​191,000 square meters, the building consists of 9 rooms and a conference room, 17 shops and 11 shops for crafts and archaeological work.
- The museum has a theater, a cinema, 7 exhibition halls, a conference hall for 1000 people, libraries for children and adults and toilets.
Moreover, the idea of ​​the projection scenario of the Sharm El-Sheikh Museum will reflect the aspects of everyday life of ancient Egypt and the modern era so that the artifacts tell the extent of the civilized progress experienced by the ancient Egyptian.
The museum will shed light on the city of Sinai and will highlight its historical and archaeological role: it will show 7000 artefacts from the Pharaonic to the modern era and will also provide about 1,000 job opportunities for Sinai's children, archaeologists, administrators, bakeries and canteens. And soon there will be its opening, because it is considered a cultural leap in the history of Sharm El-Sheikh.








0 commenti:

Posta un commento