venerdì 30 novembre 2018

Taranto: apertura straordinaria dei mercati settimanali Salinella-Talsano per il periodo natalizio

TARANTO. Novità nella città di Taranto: prevista l'apertura straordinaria dei mercati settimanali Salinella–Talsano per il periodo natalizio 2018.
In una nota, la Dirigente della Direzione Sviluppo Economico Produttivo comunica l’apertura straordinaria domenicale dei mercati settimanali Salinella-Talsano per il periodo  natalizio 2018 – e l’apertura straordinaria del giorno 8 dicembre 2018 (Festa dell’Immacolata) del mercato Archimede giusta Ordinanza Sindacale nr.46 del 29/11/2018.

Lecce: sabato 1 dicembre la "3° Giornata SOLOxLORO"

LECCE. Sabato 1 dicembre, avrà luogo la "3° Giornata SOLOxLORO", un giorno in cui la parola chiave e lo slogan è "Coloriamo tutto di rosa e celeste". L’edizione 2018 è dedicata al tema della "Inclusione".
Come per le precedenti edizioni, lo scopo dell’iniziativa è quello di accendere i riflettori, la conoscenza e la sensibilizzazione popolare sul nascente Polo Pediatrico del Salento, presso il "Vito Fazzi" di Lecce, un progetto ideato dall’associazione Tria Corda Onlus e sostenuto da una vera e propria rete sociale denominata proprio "SOLOxLORO", costituita da ben 22 associazioni e organizzazioni che si occupano, con strumenti e metodi diversi, di "loro", ossia bambine, bambini e adolescenti.
Anche quest’anno è previsto un contest riservato a tutte le scuole del territorio, dall’infanzia alle superiori, ai Comuni e ai Negozi e attività. Sono stati tantissimi ad inviare foto e video degli allestimenti e addobbi realizzati in rosa e celeste e dedicati al tema della "Inclusione". Verranno premiate le foto e il video che hanno raggiunto il maggior numero di "like" sommato a quello delle condivisioni entro le ore 13 del 30 novembre. Le foto ed i video in competizione sono già on line e pronti per i "like" e le "condivisioni".
In sintesi, la "Giornata SOLOxLORO" è un originale evento diffuso e a libera partecipazione. Diffuso in quanto non ha una solo location ma avrà luogo su tutto il territorio del Salento, ovunque ci sarà una scuola, una vetrina, un palazzo, una casa, una finestra, un’auto decorata o provvista di un accessorio di colore rosa e celeste. A libera partecipazione in quanto tutto il popolo salentino è chiamato ad aderire con piccoli e grandi interventi, che possono andare da una semplice coccarda rosa celeste sull’abbigliamento alla decorazione di una bici, dal cambiare l’immagine di profilo sui social all’esposizione dalle finestre di lenzuola o teli, dall’applicazione di un fiocco o palloncino sull’auto all’allestimento di una vetrina, dal farsi un selfie o un video in tema alla creazione a scuola di disegni. Ogni idea è valida, ogni partecipazione è gradita e aiuta a far colore.
Questo il programma della Giornata:
ore 8.30 – Raduno delle scuole presso l’Istituto "Galilei-Costa" (p.tta De Sanctis ang. Via Trinchese)
ore 9.00 – Apertura della Giornata con il coro "I Corsari del Veliero"
ore 10.00 – Cerimonia di premiazione del contest video / fotografico
ore 11.15 – Marcia solidale della "Parata SOLOxLORO" dal "Galilei-Costa" sino a Piazza Duomo dove si incontrerà l’Arcivescovo Metropolita di Lecce S.E. Mons. Michele Seccia.
Tutte le azioni e le iniziative intraprese da chiunque (cittadini, scuole, comuni, media, uffici, negozi, associazioni, etc.) saranno riportate sulla pagina Facebook "SOLO x LORO".
Chiunque decidesse di partecipare può segnalare la propria iniziativa via mail all’indirizzo info@soloxloro.org oppure attraverso la pagina Facebook della rete SoloxLoro.

Alcuni collegamenti utili:

Ostuni. Amministrative 2019: il sindaco Coppola torna sulle ultime dichiarazioni

OSTUNI (BR). In relazione alle sue ultime dichiarazioni, il sindaco Gianfranco Coppola torna a ribadire l’importanza di individuare un candidato unico e credibile, sul cui nome auspica possano convergere tutte le realtà politiche interne alla coalizione di centrodestra. Lungi dal voler essere offensivo nei confronti di Donato Marangi, coordinatore cittadino della Lega, Coppola si scusa personalmente e spiega quale fosse il tenore delle sue affermazioni.  
"Mi assumo piena responsabilità sull’errata interpretazione delle ultime dichiarazioni rilasciate" afferma il sindaco Coppola "da cui è scaturito l’ennesimo dibattito in merito all’intenzione di candidarmi alle prossime elezioni amministrative per svolgere un nuovo mandato. Chiedo scusa a Marangi per averlo definito uno pseudo coordinatore: credevo fosse il responsabile locale di un movimento diverso dalla Lega, ovvero 'Noi con Salvini'. Inoltre il mio intento era quello di rilanciare il dibattito a livello provinciale e regionale, nonché nazionale; non certo quello di screditare il suo ruolo, né tantomeno la sua persona. Sarei lieto infatti di confrontarmi direttamente con l’onorevole della Lega Anna Rita Tateo, per affrontare assieme le problematiche politico-amministrative che coinvolgono il territorio ostunese e per condividere le nostre opinioni su come il centrodestra stia gestendo l’attuale situazione. Credo di continuare ad appartenere alla stessa area politica, dato che mi sostiene una maggioranza composta da diversi partiti e liste civiche, i cui rappresentanti sono peraltro liberi di mandare a casa il sottoscritto e interrompere il lavoro di questa amministrazione. Ma se tra coloro che si dimostrano refrattari alla mia ricandidatura c’è qualcuno che immagina di spingermi alle dimissioni per assumermi responsabilità che ritengo di non avere, può stare certo che non lo farò. Aspetto ancora di sapere quali sono gli orientamenti del coordinamento provinciale dei maggiori partiti del centrodestra, che si dicono pronti ad ascoltare la cittadinanza per decidere la linea strategica da attuare in vista delle prossime consultazioni amministrative. E mi piacerebbe capire anche con quali metodi andranno ad assolvere a questo compito. L’attuale coordinatore regionale di Forza Italia, l’onorevole Mauro D’Attis, non ha mai respinto l’ipotesi di una mia candidatura, mentre il coordinatore provinciale Antonio Andrisano, in linea con l’ex coordinatore regionale Gino Vitali, dice che non è auspicabile ripetere l’esperimento che mi ha visto a capo della coalizione di centrodestra alle scorse elezioni.  A fare da contraltare a queste dichiarazioni, l’elencazione estemporanea di nomi più o meno attendibili da contrapporre al mio, come da ultimo quello di Luigi Barletta, che considero, ripeto, un ottimo professionista. Ci tengo a dire che non boccio nessuno, non mi sono mai sentito un professore e non credo siano maturi i tempi per esprimere un giudizio di merito nei confronti dei vari ipotetici candidati. In questo momento, piuttosto che perdersi in chiacchiere e agevolare la corsa degli avversari politici, credo sia più opportuno concentrarsi su questioni concrete, rimandando la discussione a quando si avrà maggiore contezza delle proprie intenzioni. Non credo di essere io la causa di queste fibrillazioni interne al centrodestra, che mi sembrano più che altro il risultato di manipolazioni strumentali attivate da qualche doppiogiochista. Credo invece sia attribuibile a me e a chi ha appoggiato la mia elezione a sindaco cinque anni fa, il merito di aver portato il centrodestra al governo dopo 25 anni di egemonia del centrosinistra. Detto questo, non resto ancorato alla poltrona e mi assumo le responsabilità delle mie azioni: sono stato incaricato dai miei concittadini e devo onorare la loro scelta soprattutto adesso, un momento in cui trovano dirittura d’arrivo diversi progetti amministrativi". 

Calcio a 5: Olympique Ostuni ad Andria per ritrovare la vittoria

OSTUNI (BR). I colpi di scena non finiscono mai. Il pareggio raccolto dai gialloblu nella gara interna contro Bitonto ha determinato il sorpasso da parte dell’Editalia, ora prima della classe a 27 punti (e pensare che non siamo nemmeno a metà campionato). Un punto raccolto, tanto per cambiare, in extremis grazie alla zampata vincente di Vittorio Schiavone, che permette all’Olympique di vedere ancora chiaramente la vetta e di affrontare questo estenuante tour de force con un piglio sempre più deciso.
E allora si va ad Andria, per la seconda tappa di questo filotto di gare decisive per la sorte della stagione di Fiorentino e compagni. Tuttavia, l’evidente crisi dei padroni di casa fa pendere i favori del pronostico dalla parte dell’Ostuni. Gli andriesi, infatti, non trovano i tre punti dal 20 ottobre, quando affrontavano in casa il Gioco Calcio Tra Amici, determinando una caduta libera in classifica cui tuttora si cerca una soluzione.
L’Olympique è chiamato a non essere la prima vittima del nuovo corso di Carlucci e compagni ma, anzi, di trovare una vittoria che metterebbe pressione alla capolista Editalia. La solidità difensiva dovrà quindi essere affiancata da una potenza di fuoco non indifferente lì davanti, zona di un gigantesco Salamida nella prima frazione della gara contro il Bitonto, che, tuttavia, non sarà presente per la discutibile espulsione rimediata contro i neroverdi. Torna, tuttavia, il "Vichingo", Daniele Lisi, pronto a dare il suo apporto vitale in tutto il campo e a sopperire all'assenza del bomber dei Warriors.

Brindisi: martedì 4 dicembre last minute per lo spettacolo "Le Bal. L’Italia balla dal 1940 al 2001" al Teatro Verdi

BRINDISI. Last minute per lo spettacolo "Le Bal. L’Italia balla dal 1940 al 2001", in arrivo al Teatro Verdi di Brindisi martedì 4 dicembre alle ore 20:30. Il biglietto, per posti di secondo settore e galleria, è disponibile a 10 euro nelle giornate di lunedì 3 e martedì 4 dicembre solo presso la biglietteria del Teatro. 
Uno spettacolo di musica e ballo per raccontare sessant’anni della nostra storia. Su e giù dal palco rivivranno i ricordi di quando si ballava dall’alba al tramonto. Ricordi di quando si trascorrevano ore ballando in balera, in discoteca, al mare e per strada, di giorno, di notte, da soli o in coppia. Pezzi di Novecento fissati nei balli e nelle canzoni che appartengono alla nostra memoria. E che insieme formano la colonna sonora della storia d’Italia.
Il ballo diventa l’unità di misura della storia, i ritmi che scandiscono il controcanto delle epoche, dei costumi, dei linguaggi, delle mode. Un modo senz’altro originale di raccontare quasi un secolo d’Italia, un modo appassionante, che entra nello spirito degli italiani e nel loro modo di affrontare tempi nuovi e sogni irresistibili. Lo spettacolo è tutto qua. Un racconto in musica e gesti che trasmette la sua forza comunicativa al pubblico attraversando spazi sconfinati della memoria comune. In platea sarà difficile resistere alla passerella dei balli, specie quando i sedici attori/ballerini lasceranno il palcoscenico per effondere in sala la loro energia. "Raccontiamo la storia del nostro Paese dal 1940 fino il 2001" puntualizza il regista Giancarlo Fares "Il gioco teatrale permette di ripercorrere gran parte del Novecento attraverso i flashback. Tutto è legato a movimento e musica: non c’è una parola. Ma non è uno spettacolo di danza. In realtà portiamo in scena balli alla portata di tutti: liscio, twist, geghegè… stili riconoscibili. La mimica degli attori sopperisce alla mancanza di battute e il racconto arriva in modo chiaro agli spettatori".
Le otto coppie in scena si annusano, si respingono, si abbracciano e si mescolano in un vorticoso girotondo, nel quale ciascuna coppia si racconta con la mimica, ballando ritmi diversi sulle stesse note, dando vita a godibili e movimentati siparietti. Cambiano i ritmi, cambia il periodo storico e sociale, le coppie sostituiscono a vista i vestiti, la guerra incombe chiedendo, gli uomini ingessati nelle divise fasciste partono per il fronte, le mogli indossano le tute per lavorare in fabbrica. Con la liberazione, una ventata di vitalità apporta nuovi passi: tip-tap, rock, twist. Il mondo corre veloce mentre i ballerini continuano a danzare, danzano, non smettono, nelle piazze i movimenti sfilano affacciando nuove prospettive. Il bikini, le minigonne e le feste scatenate segnano i decenni del benessere economico, poi la musica vira verso suoni metallici ed elettronici mentre la corruzione striscia come un fiume carsico sublimando la società edonista e consumista.
Lo spettacolo è emotivamente toccante, esteticamente raffinato, evocativo ed intenso, poetico e sincronicamente perfetto. Le canzoni tessono una drammaturgia di musica, danza e mimica facciale e posturale per raccontare storie personali sul canovaccio della Storia.
Il Trio Lescano, Fred Bongusto, Domenico Modugno, Rita Pavone, Gianni Morandi, Adriano Celentano, Mina, Gino Paoli, Peppino di Capri, Franco Battiato, Ornella Vanoni, Luigi Tenco, Alan Sorrenti, Marlene Dietrich, i Pink Floyd, inni fascisti cadenzano i passaggi temporali con canzoni che appartengono alla memoria collettiva. L’allestimento, derivato dal format di Jean-Claude Penchenat cui si ispirò Ettore Scola per il film "Ballando Ballando" del 1983, è stato trasposto sulle nostre scene da Giancarlo Fares che balla insieme ad altri quindici giovani attori-ballerini in questo lungo excursus storico dal tango al rock and roll, dal boogie woogie al cha cha cha, dalla disco music al twist nelle prorompenti coreografie di Ilaria Amaldi.
Colorato, raffinato, variopinto, incandescente, lo spettacolo veicola emozioni e speranze, amori e tragedie sull’onda di un’energia dinamica e pulsante tra flirt estivi, guerre, voglia di libertà, bombardamenti, tragedie umane legati da un sottile fil rouge che svolge tutti gli avvenimenti senza soluzione di continuità.
I versi di Franco Battiato suggellano lo spettacolo: "Di voi che resta? antichi amori, giorni di festa, teneri ardori, solo una mesta foto ingiallita fra le mie dita. (…) Solo un motivo risento ancora d’un fuggitivo disco d’allora e a un luogo penso dove non so se tornerò".

Si comincia alle ore 20.30
Durata spettacolo: 100 minuti (due atti)
Per tutte le informazioni www.nuovoteatroverdi.com
Tel. (0831) 562 554 - 229 230

Cisternino: domenica 2 dicembre l'evento "Mondi di Luce – Natale a Cisternino"

CISTERNINO (BR). Questo Natale passeggiare nei vicoli di Cisternino, borgo tra i più belli d’Italia, sarà ancora più incantevole grazie a "Mondi di Luce – Natale a Cisternino", un progetto del designer Bernardo Palazzo, in collaborazione con l’associazione di promozione sociale Luzzart – Syncretic Agency e promosso dal Comune e dagli operatori commerciali di Cisternino.
Il 2 dicembre grandi sfere di ferro rivestite con capolavori artigianali realizzati all’uncinetto si accenderanno illuminando il borgo con giochi di luci cangianti.
Il progetto di gigantismo artistico nasce dall’idea di realizzare installazioni luminose lavorando sulle dimensioni e fondendo materiali quali ricami in crochet con geometrie sferiche dai volumi pieni e vuoti, enfatizzati dalle luci. Le sfere dal classico richiamo natalizio si ispirano alla cultura mediterranea e sono concettualmente legate alla storia del nostro artigianato.
Il risultato è un inaspettato connubio tra la grandezza delle installazioni collocate in spazi ristretti come i vicoli del centro storico e la leggerezza dei ricami e delle luci.
Camminando per le vie principali del borgo antico e in Corso Umberto il visitatore sarà sorpreso da installazioni che rievocano pianeti o forse semplicemente palle di Natale sospese tra i vicoli anziché appese tradizionalmente ad un albero.
Le sfere illuminate permetteranno agli elementi circostanti di rivelarsi arricchendo le bellezze architettoniche dei vicoli del centro storico.
L’accensione delle installazioni avverrà il 2 dicembre e resteranno accese sino all’8 gennaio 2019. L’incontro con questa nuova dimensione sospesa giocherà con lo stupore e la curiosità e, ci auguriamo, stimolerà l’interazione tra persone, spazi e architetture quali elementi della stessa, magica, storia natalizia.

giovedì 29 novembre 2018

Taranto: sabato 1 e domenica 2 dicembre arriva la slitta di Babbo Natale

TARANTO. Proseguono gli eventi nella città di Taranto: la slitta di Babbo Natale, guidata dalle magiche renne, attraverserà via Liguria, per sostare in piazza Sicilia, nella giornata di sabato 1 dicembre dalle ore 17 alle ore 20.
Piazza Maria Immacolata vedrà il passaggio di Babbo Natale domenica 2 dicembre dalle 10 alle 12:30 e, nel pomeriggio, dalle ore 17 alle ore 20.
"Un regalo per grandi e piccini" ha dichiarato l’assessore allo Sviluppo economico Valentina Tilgher "che potranno approfittare dello spettacolo mentre passeggiano per le vie commerciali della città. In questo momento di festa, l’Amministrazione ritiene importante creare momenti di gioco e svago che contribuiscano a rafforzare lo spirito di comunità nella città di Taranto".
La bellissima slitta di Babbo Natale sarà seguita da elfi, da vari figuranti e dal Grinch per il piacere dei più piccoli, che potranno incontrarli per le vie delle due zone commerciali. Inoltre i bambini potranno acquistare le tavolette di cioccolato, legate al concorso "Golden Ticket", in cui i fortunati potranno trovare gli ultimi biglietti dorati rimasti e potranno partecipare alla Lotteria della Befana.

Lecce: sabato 15 dicembre lo spettacolo "Up & Down" di Paolo Ruffini al Politeama Greco

LECCE. È in programma per la sera di sabato 15 dicembre, presso il Politeama Greco di Lecce, la tappa salentina del divertente, emblematico e particolarissimo tour di "Up & Down", uno spettacolo leggero e commovente che vede sul palco il famoso attore e comico livornese Paolo Ruffini con la partecipazione di sei giovani attori, uno autistico e cinque affetti dalla Sindrome di Down, della compagnia Mayor von Frinzius nata nel 1997, diretta dal regista Lamberto Giannini, e in collaborazione con l’associazione "Haccompagnami". Intrigante è anche il sottotitolo "Questo spettacolo parla anche di te, solo che tu ancora non lo sai...".
Un vero e proprio happening comico e al tempo stesso emozionante che parla delle relazioni: ironia e irriverenza accompagnano gli spettatori in un viaggio che racconta la bellezza che risiede nelle diversità. Paolo Ruffini va in scena con degli attori con la Sindrome di Down, affrontando insieme a loro il significato della parola "disabilità", fino a dimostrare che la loro dovrebbe definirsi "Sindrome di UP".
Lo scheletro dello spettacolo è costruito sull’intenzione di Paolo Ruffini di realizzare uno straordinario One Man Show, con imponenti scenografie ed effetti speciali. Parte però una sequela di boicottaggi e rocambolesche interruzioni in cui gli attori fanno irruzione dimostrando di essere molto più abili di lui. Dimostrando inoltre che ci sono tante persone che non sono abili alla felicità o all’ascolto, ma che alla fine siamo tutti diversamente abili, diversamente normali e meravigliosamente diversi.
Una rappresentazione dai connotati surreali e dagli sviluppi inaspettati con una forte connotazione d’improvvisazione, che interrompe le liturgie teatrali e offre al pubblico una vera e propria esperienza in cui le distanze tra palcoscenico e platea si annullano, e alla fine attori e spettatori si trovano per condividere un gesto rivoluzionario: un grande abbraccio.
A portare a Lecce lo spettacolo "Up & Down" sono l’agenzia "Eventi Marketing&Communication" di Carmine Notaro, l’agenzia "Platinum Eventi" di Giovanni Conversano e Giada Pezzaioli e Adriano Scrimieri.

INFORMAZIONI UTILI
Info biglietti: 0832241468

Brindisi: venerdì 30 novembre seminario sulla donazione organi a cura di Aido e Guardia di Finanza

BRINDISI. Continuano le iniziative interessanti nella città di Brindisi: il Gruppo Comunale "AIDO – Associazione Italiana per la donazione di Organi Tessuti e Cellule 'Marco Bungaro'" di Brindisi e il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Brindisi insieme per la solidarietà sociale, l’importanza e la cultura della donazione di organi, tessuti e cellule tra il personale militare.
Venerdì 30 novembre 2018 a partire dalle ore 10 nella sala Conferenza della caserma "Apruzzi" della Guardia di Finanza di Brindisi in Via Nicola Brandi del Capoluogo Adriatico alla presenza degli stessi Militari delle Fiamme Gialle, si terrà il seminario sul tema "Servire la patria dando anche valore alla vita – I Trapianti d’organo e la cultura della donazione".
L'importante incontro, moderato dal giornalista Nico Lorusso sarà caratterizzato dalla presenza di specialisti dell’ambito sanitario, vertici AIDO e responsabili delle Fiamme Gialle che promuoveranno tra i militari la cultura della donazione.
L’ordine degli interventi sarà così strutturato

Saluti Istituzionali:
T.St Pierpaolo Manno - Comandante Provinciale Guardia di Finanza Brindisi
Sig.ra Dorina Piliego- Presidente AIDO Gruppo Comunale “Marco Bungaro” Brindisi

Relatori:
Vito Scarola – Vice-Presidente nazionale AIDO
Federico Ruta - Infermiere alle Attività della Donazione di Organi e Tessuti

L’appuntamento rientra ed è parte integrante della campagna "Difendi la Patria. Dai Valore alla Vita", originata da un Protocollo d’Intesa tra i Ministeri della Difesa e della Salute al fine di promuovere iniziative per la diffusione del messaggio della donazione e del trapianto di organi, tessuti e cellule. Per attestare la propria volontà di assentire, in caso di decesso, al prelievo degli organi e tessuti a scopo di trapianto, è necessario compilare un modulo, atto olografo, per ricevere la Card del Donatore ed essere inseriti nel SIT - Sistema Informativo Trapianti, il database nazionale.
Il consenso alla donazione degli organi, pone una seria riflessione personale sull’argomento della donazione degli organi, stimolando l’opinione pubblica ad una informazione più sensibile al riguardo posto che il numero delle persone in lista di attesa per un trapianto d’organi è in aumento e spesso è l’unica terapia capace di salvare la vita di una persona, forse la nostra o quella di un nostro caro. Per questo è assolutamente indispensabile informare correttamente, dissipare dubbi e perplessità ed invitare ad una presa di coscienza sulla necessità ed utilità di diventare donatori post-mortem.

Ostuni: il Comune rinnova la collaborazione con Giunko SRL, la start-up bolognese creatrice di Junker

OSTUNI (BR). L’applicazione per smartphone ideata per facilitare la vita dei cittadini alle prese con la raccolta differenziata dei rifiuti domestici, resta un prezioso strumento nelle mani di tutti gli ostunesi. L’amministrazione comunale conferma la validità di Junker e rinnova la convenzione con l’innovativa start-up bolognese Giunko SRL, creatrice di un software che permette di eseguire una raccolta differenziata perfettamente in linea con il vigente regolamento comunale. 
Il servizio è semplice e al tempo stesso rivoluzionario: scansionando il codice a barre del prodotto o dell’imballaggio, il sistema lo riconosce grazie a un database interno in cui sono censiti di oltre 1 milione di prodotti, indicando la scomposizione nelle materie prime e le modalità del loro corretto smaltimento. Fruibile sia in ambiente Android, che Apple e scaricabile in nove lingue oltre l’italiano, Junker riconosce quello che stiamo gettando e ci dice come fare, grazie al continuo aggiornamento della banca dati, a cui possono contribuire gli stessi utenti. Se il prodotto scansionato non viene riconosciuto, il cittadino può infatti trasmetterne l’immagine e ricevere in tempo reale la risposta su come smaltire il suo involucro. In questo modo l’informazione viene aggiunta all’elenco esistente, per diventare immediatamente parte integrante del sistema. 
"Junker è uno strumento strategico studiato essenzialmente per migliorare la qualità della raccolta differenziata, ma anche per aumentarne la quantità" afferma l’ing. Luigi Nacci, assessore all’ecologia e all’ambiente del Comune di Ostuni "rendendo i cittadini più consapevoli e attenti alla salvaguardia ambientale. Perfettamente in linea con la filosofia delle smart-city, l’applicazione è completamente gratuita per tutti gli utenti e consente a noi amministratori di comunicare una serie di informazioni utili, come l’ubicazione dei CAM – centri mobili di raccolta, i calendari del porta a porta, le indicazioni per lo smaltimento dei rifiuti speciali. Come migliaia di utenti sanno già, utilizzare Junker è molto semplice – continua Nacci – perché l’applicazione, che si avvale della geo localizzazione, è in grado di indicarci il centro di raccolta mobile più vicino o condurci fino all’isola ecologica, oppure spiegare quali sono i giorni e le modalità di adempimento al servizio di raccolta porta a porta nell’area in cui siamo. Uno strumento che ci consente anche di raccogliere le segnalazioni di degrado dovute all’abbandono indiscriminato di rifiuti, un’incivile abitudine che stiamo cercando di contrastare con grande impegno su diversi fronti".
Unica in Italia e in Europa, Junker App si è diffusa rapidamente in tutta la Penisola perché offre un servizio rapido, di facile utilizzo, accurato e completo, aperto ai contributi degli utenti e declinabile in base alle esigenze organizzative degli enti locali. Per incoraggiare la raccolta differenziata e quindi l’utilizzo di Junker, l’amministrazione comunale avvierà nelle scuole ostunesi che vorranno aderire all’iniziativa, una campagna di educazione ambientale volta a insegnare ai più giovani le corrette modalità di smaltimento dei rifiuti e a sensibilizzali sulle disastrose problematiche ambientali causate dall’eccessiva produzione di rifiuti.
Ulteriori informazioni sono reperibili consultando il sito ufficiale di Junker

San Michele Salentino: domenica 9 dicembre l'iniziativa "San Michele per l'Ambiente!"

SAN MICHELE SALENTINO (BR). Proseguono le iniziative a San Michele Salentino: nella giornata di domenica 9 dicembre 2018 in Piazza Marconi dalle ore 9.30 alle ore 12.30 gli eco-informatori presenzieranno uno spazio dedicato a "La biblioteca dei libri rifiutati", la "Festa del Baratto" e "San Michele#senzafiltri".
San Michele #senza filtri contro l’abbandono delle cicche a terra con distribuzione di porta cicche in materiale ignifugo. Gli utenti, partecipando all’iniziativa, diventeranno i protagonisti della “battaglia” contro l’abbandono delle cicche di sigaretta a terra grazie al contest fotografico. Chi vorrà potrà scattarsi una foto con la sagoma dell’iniziativa, condividerla sulla pagina Facebook della Monteco con l’hashtag #senzafiltri e taggare un amico. Riceverà, così, in regalo un porta cicche realizzato in materiale lavabile.
La biblioteca dei libri rifiutati: i cittadini potranno portare dei libri che li hanno particolarmente appassionati o che non hanno intenzione di conservare e prenderne altri ugualmente travolgenti. Contribuiranno, in questo modo, alla riduzione dei rifiuti arricchendosi di cultura.
La "Festa del Baratto" Come funziona? Il "gioco" è semplice, economico, ecologico e si basa su poche regole: bisogna portare presso il punto accoglienza un massimo di dieci oggetti funzionanti e puliti e posizionarli in maniera ordinata negli spazi a disposizione; per ogni oggetto portato i partecipanti potranno ritirare il tagliando contenente un “Ecopunto”, che potranno "spendere" per prendere un altro oggetto presente sui banchi del baratto. Gli oggetti che possono essere barattati sono: abbigliamento, accessori, oggetti per la casa, suppellettili, quadri, candele, pentole, giocattoli e giochi di società, fumetti, dvd, cd, libri, ecc. I partecipanti sono invitati ad allegare agli oggetti che vorranno scambiare una targhetta “storica”, raccontando con una parola o una frase il loro valore o il ricordo che attribuiscono all’oggetto che offrono. A fine evento gli oggetti ed i capi che eventualmente rimarranno senza nuovo proprietario verranno ritirati dall’azienda ed avviati al corretto smaltimento/recupero o donati ad associazioni di volontariato in accordo con l’Amministrazione Comunale. 
La "Festa del Baratto", quindi, prevede lo scambio di oggetti senza uso di moneta, ma offre comunque l’opportunità ai partecipanti di soddisfare esigenze reciproche, come liberarsi di oggetti di cui non si ha più alcuna necessità e, contemporaneamente, entrare in possesso di qualcosa che può risultare utile. Tale iniziativa permetterà di prendere coscienza che, riattivando circuiti virtuosi come quello del baratto, ogni cittadino può in prima persona contribuire alla crescita della propria comunità, coniugando il vantaggio ambientale a quello economico e sociale.
"L'obiettivo" come sottolinea l’Assessore all’Ambiente, Tiziana Barletta "è quello di promuovere e sostenere il riuso attraverso momenti di scambio educativi, per sensibilizzare le persone sull'importanza sociale ed ambientale del consumo intelligente, quello che dà nuova vita agli oggetti e li rimette in circolo". 

Ostuni: domenica 2 dicembre il "Buskers Party" a cura del DUC

OSTUNI (BR). Ostuni in festa con le iniziative organizzate dal Duc Città Bianca. Domenica, dalle ore 17 alle ore 22, nelle strade del centro arriva il Buskers Party, iniziativa organizzata in collaborazione con l’Amministrazione Comunale. Una festa animata dagli artisti di strada, finalizzata alla promozione del nuovo percorso del Distretto Urbano del Commercio, trait d’union fra il borgo antico "La Terra", da sempre marchio identificativo del centro storico, e la città moderna e commerciale di Ostuni, area altrettanto ricca di beni culturali e sede del centro commerciale diffuso. 
Per supportare il commercio e riqualificare i centri cittadini, La Regione Puglia ha introdotto i Distretti Urbani del Commercio e promuove iniziative che, favorendo l’integrazione e la coesione sociale, siano in grado di contrastare la marginalizzazione. 
Tra gli obiettivi dei DUC la valorizzazione degli aggregati commerciali naturali, i "centri commerciali all’aperto", in un'ottica di sistematica collaborazione fra pubblico e privato. 

I gonfaloni del DUC Città Bianca – Area del Distretto
Nel perimetro che segna l’area del Distretto saranno posizionati i gonfaloni del DUC Città Bianca, un intervento strutturale, duraturo nel tempo, volto a segnalare in maniera chiara il percorso dello stesso Distretto. 
I gonfaloni sono insegne a doppia faccia che riportano indicazioni e logo del DUC Città Bianca e che fungeranno da   indicatori stradali per i turisti alla ricerca di servizi e prodotti commerciali. 

La mappa del DUC Città Bianca 
Per promuove il Distretto anche al di fuori dei confini comunali e puntare ad un coinvolgimento più diretto degli avventori e dei commercianti, sarà realizzata una mappa del percorso del Distretto sulla quale saranno indicate, in occasione dell’evento, le postazioni che ospiteranno le compagnie degli artisti di strada. 
Presso ogni postazione, i bambini con le loro famiglie, potranno farsi rilasciare un timbro sulla scheda riportata sul retro dei volantini dell’evento, scheda che sarà distribuita da un artista itinerante, per partecipare ad un simpatico gioco alla scoperta di coloro che si esibiranno lungo il percorso indicato sulla mappa. Chi avrà completato la scheda potrà ritirare un omaggio presso le attività commerciali che si trovano lungo il percorso segnato dagli artisti. 

Il meeting d’inaugurazione del DUC Città Bianca – Via Pola (ore 18:00)
Un confronto fra i vari soggetti, istituzionali e non, protagonisti dell’evento, inaugurerà di fatto la manifestazione. Si tratta di un incontro aperto alla cittadinanza e agli operatori commerciali, che si terrà a partire dalle ore 18.00 in una tendostruttura allestita in Viale Pola, dunque in luogo simbolo, per presentare finalità e progetti del DUC Città Bianca.

Il buskers party - Area del Distretto (ore 17:00-22:00)
Nell’ambito del Buskers Party, sarà possibile assistere agli spettacoli di diversi artisti di strada come il fachiro, il mimo, lo sputafuoco e i clown, che intratterranno gli avventori in undici postazioni fisse dislocate lungo il percorso e in corrispondenza delle zone a maggiore vocazione commerciale.

San Michele Salentino: da sabato 1 dicembre al via la fiera diffusa dell’auto

SAN MICHELE SALENTINO (BR). Da sabato 1 a lunedì 31 dicembre a San Michele Salentino torna la fiera diffusa dell’auto, giunta alla sua terza edizione, che vedrà protagoniste le nove concessionarie aderenti al gruppo Gestauto Group.
Sono soltanto 931 le grandissime occasioni, a prezzi irripetibili da Fuori Tutto, previste da Gestauto Group. Durante la terza edizione della Fiera Diffusa dell’Auto, solo dai nove rivenditori del Consorzio, c’è l’opportunità di fare veri e propri affari nella massima sicurezza e serenità. Tutte le auto, infatti, sono garantite e con la certificazione dei chilometri effettivi, per assicurare ad ogni cliente il massimo della trasparenza, da ogni punto di vista. L’evento nelle ultime edizioni ha registrata un’affluenza di circa 40 mila visitatori che hanno fatto piazza pulita di tutte le auto proposte. 
L’offerta di 931 auto include tutte le diverse tipologie, dalle utilitarie fino a quelle più prestigiose, anche a km zero. Il vantaggio di comprare durante la Fiera diffusa, a parte i notevoli sconti, è quello di poter contare sul codice etico che ognuno dei nove rivenditori del Consorzio Gestauto ha sottoscritto e che garantisce il cliente, la cui tutela è la priorità assoluta. 
La continuità nello svolgimento di tali eventi e l’apprezzamento da parte di una clientela che raggiunge San Michele Salentino da ogni parte della Puglia e delle regioni vicine, posiziona Gestauto come un autorevole punto di riferimento nella vendita di auto d’occasione, di cui ci si può fidare al 100%.
Le nove attività coinvolte sono: Apruzzi Auto, Auto A, Caliandro Auto, Auto Pro, Autosalone Venerito, Balsamo Auto, Cosmari Auto, Giovanni Apruzzi Automobili e Prete Auto.  
Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito fieradellauto.it.

Manduria: domenica 2 dicembre animazione con Tonino e Mario Desantis alla "Piccola Napoli"

MANDURIA (TA). Proseguono gli eventi nella città di Manduria: domenica 2 dicembre, presso la pizzeria "Piccola Napoli", nel quartiere S. Gemma - Strada Vecchia San Cosimo, si terrà una serata di animazione con Tonino e Mario Desantis con karaoke, balli di gruppo, caraibici e disco. Il menù è libero.

mercoledì 28 novembre 2018

Taranto: la città si candida ai Giochi del Mediterraneo. Emiliano: "Grande opportunità di sviluppo e rinascita"

TARANTO. Arriva la candidatura ufficiale di Taranto ai XX Giochi del Mediterraneo 2025. "Ringrazio il Ministro Lezzi e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti, con delega allo sport e Cipe, per aver accolto e sostenuto la proposta della Regione Puglia di candidare la Città di Taranto per ospitare i Giochi del Mediterraneo nel 2025".
Lo afferma il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano appena appresa la notizia del via libera da parte del Governo alla candidatura della città ionica per i Giochi del Mediterraneo che si terranno nel 2025.
"I Giochi del Mediterraneo – ha continuato il Presidente – sono un grande evento di rilevanza mediatica e una grande opportunità di cambiamento di una città splendida come Taranto. I Giochi possono essere il segno di una rinascita che è già in atto e riguarda la cultura, l’economia, le bellezza di un territorio, che rivendica con orgoglio la propria storia e i propri talenti. È un’occasione unica per integrare temi fondamentali per il suo futuro sviluppo, quali l’accessibilità e la connessione delle infrastrutture di trasporto (porto, aeroporto, viabilità e rete ferroviaria), i processi di rigenerazione urbana, bonifica ambientale e valorizzazione delle bellezze storiche, archeologiche e paesaggistiche, sviluppando l’economia culturale ed il turismo. Unitamente all’economia del mare, alle filiere produttive tradizionali del territorio e a quelle più innovative".
In questo processo risulta fondamentale, secondo Emiliano "operare in maniera sinergica tra le istituzioni locali, regionali, statali e le forze economiche e sociali".
"Taranto – ha concluso il Presidente della Regione – merita i Giochi del Mediterraneo, merita che si aprano subito i cantieri di una nuova rinascita".
La candidatura ai XX Giochi del Mediterraneo 2025 a Taranto nasce nell'ambito del Piano Strategico, promosso dalla Regione Puglia e dal Comune di Taranto, per contribuire a definire una nuova visione di sviluppo ecosostenibile della città e dell'intero territorio jonico-salentino. Come è già successo per altre esperienze positive di riconversione di aree urbane in crisi (Glasgow, Bilbao, Barcellona, Torino) un grande evento di rilevanza mediatica e di forte aggregazione identitaria e territoriale può costituire un obiettivo fondamentale per dare fiducia e unitarietà al lavoro di squadra.
"Oggi – ha dichiarato Elio Sannicandro, Commissario straordinario Asset Puglia, l’Agenzia Regionale Strategica per lo Sviluppo Ecosostenibile del Territorio – abbiamo ottenuto dal Governo il via libera a lavorare per i Giochi del Mediterraneo a Taranto, che rappresentano una opportunità straordinaria per la città. Un evento che consente di integrare la mobilità, i trasporti, il turismo, l’industria ricettiva e, soprattutto, una visione di sviluppo eco-sostenibile per l’intero territorio. Il risultato ottenuto oggi è frutto della forte volonta della Regione Puglia di operare attraverso la pianificazione strategica, mettendo a sistema tutte le articolazioni regionale con un metodo multidisciplinare".
Per l’assessore regionale allo Sport Raffaele Piemonese è "Un’ottima notizia per tutta la Puglia sportiva: la candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo non solo  rafforza le azioni che una città sta elaborando per ripensarsi in una chiave più amica della salute, ma suggella anche un’idea dello sport, quale quella che stiamo realizzando nei nostri programmi regionali, come attività popolare che migliora la qualità della vita di tutte le persone senza barriere anagrafiche, fisiche o sociali".

Martano: dal 7 al 9 dicembre il Villaggio Natalizio nel segno benefico del Lecce Calcio

MARTANO (LE). Proseguono gli eventi nella città di Martano: da venerdì 7 a domenica 9 dicembre, l'antico palazzo Baronale torna a vestirsi di Natale con la quarta edizione del Villaggio Natalizio, allestito all'interno delle sue storiche sale dall'associazione "L'Orizzonte". 
Una tre giorni sempre più ricca di iniziative ed eventi, con oltre 50 espositori di artigianato, prodotti tipici e street food incorniciati dall'atrio e dalle splendide sale dell'antico palazzo. Il villaggio si accenderà di luci e colori e un enorme albero di Natale terrà tutti con il naso all'insù, e l'artigianato, la degustazione e la vendita di prodotti tipici allieteranno le serate facendo vivere a pieno l'atmosfera pre natalizia. Ma non solo. 
Quest’anno la solidarietà sarà all’insegna del Lecce Calcio, con la mostra in esclusiva degli scatti più belli della storia del Lecce, "Scatti di gloria – Racconti, storie, istantanee di una stagione da incorniciare", ritratti e foto donati da Anza&Marco Lezzi, fotografo ufficiale Lecce Calcio, dedicata a una raccolta fondi per l’Ass. Triacorda per il Polo Pediatrico del Salento.  
Inoltre, musica sport e divertimento scandiranno il corso delle tre giornate.
Il primo appuntamento è fissato venerdì 7 alle ore 17, per l'inaugurazione del Villaggio Natalizio alla presenza della Senatrice Adriana Poli Bortone che darà il via all’evento svelando la mostra fotografica e aprendo al pubblico il percorso natalizio tra artigianato e street food. La musica sarà affidata dalle ore 21:00 alle coloratissime note e il carisma esplosivo della Tekemaya’s band.
Sabato 8 si parte dalle 10:00 di mattina a visitare la mostra e gli stand, e unirsi agli amici di Cortili Aperti per un aperitivo Passeggiando nel centro storico.
Dalle 18 il Villaggio di Natale sarà animato dagli spettacoli degli artisti di strada Salento Buskers. Alle 18:30 la magia del Natale si svelerà sotto forma di Santa Claus, che raccoglierà le letterine dei più piccoli a lui rivolte e avrà già alcuni doni da distribuire in anticipo.
Alla musica, sempre dalle 18:30, ci penserà Tobia Lamare, facendo girare i suoi dischi a suon di pop, funk, disco, r’n’r, surf, punk per un preserata tra street food e birre artigianali.
Domenica 9 start alle ore 10 con l’apertura degli stand mentre dalle 11 sarà il fitness il protagonista: Piazzetta Giacomo Matteotti è pronta a saltare con la Zumba della palestra OkFit di Martano prima e con il Baby Fitness poi (in collaborazione con ass. Fichi D’India) per il divertimento dei più piccini.
Per tutta la giornata ci si potrà unire agli amici di Cortili Aperti per un aperitivo Passeggiando nel centro storico mentre alle ore 19:00 riapre lo spazio dedicato alle note con il Trio Favela (Francesca Leo, Riccardo Monti, Antonio Durante), che farà risuonare la piazza dei giri di blues più suggestivi della storia della musica mondiale.

Orari di apertura: 
Venerdì 7: 17:00 - 24:00
Sabato 8: 10:00 – 13:00 / 16:22
Domenica 9: 10:00 - 21:00

Per info e prenotazioni per Passeggiando nel centro storico: 329 9177902
Per info sul Villaggio di Natale: Ass. L’Orizzonte – cell: 3347494466 – 3200404125 - 3357223152

Ostuni: il sindaco Gianfranco Coppola commenta l’attuale situazione politica

OSTUNI (BR). Giunge a margine del Consiglio comunale il commento del primo cittadino ostunese, soddisfatto per l’approvazione degli argomenti più urgenti. Sebbene siano stati approvati solo sette dei dieci punti all’ordine del giorno, Gianfranco Coppola continua ad avere fiducia nell’azione amministrativa del suo governo e nella maggioranza che lo sostiene. 
"Tra i diversi scenari che si prospettano, da ultimo quello che vede una parte del centrodestra ostunese sostenere la candidatura a sindaco di Luigi Barletta" dichiara Coppola "non credo sia stata ponderata la strategia politica più adatta. Conosco bene Barletta, che alle ultime amministrative ha sostenuto la mia elezione dalle fila di Fratelli d’Italia. Ho grande stima di lui, sia come uomo, che come professionista, ma non credo possegga l’esperienza necessaria per fronteggiare un ambiente in cui circolano tante volpi. Mi sembra comunque che non abbia sciolto ancora il suo riserbo in merito, tant’è vero che si continuano a fare anche altri nomi, perciò non credo sia opportuno dare particolare rilievo a situazioni ancora tutte da definire. Per quanto mi riguarda – continua il sindaco – resto disponibile a proseguire l’esperienza amministrativa candidandomi per svolgere un nuovo mandato. Siamo tutt’ora in una fase interlocutoria: il dialogo tra i grandi partiti del centrodestra e il sottoscritto non si è mai interrotto. Sia a livello nazionale, che regionale, la partita delle amministrative ostunesi è considerata del tutto aperta: continuo a interfacciarmi con Forza Italia e Lega Nord, attraverso l’onorevole Mauro D’Attis e il consigliere regionale Andrea Caroppo, i quali non escludono affatto la mia ricandidatura, perciò mantengo la schiena dritta e resto al mio posto. Nonostante le difficoltà che il mio ruolo comporta, persiste l’intenzione di portare a termine il mandato nel migliore dei modi; presso la Casa della Musica sono terminati i lavori di adeguamento strutturale e manutenzione, quindi presto la struttura potrà essere restituita alla cittadinanza nella sua funzione originaria ed è inoltre pronto il progetto preliminare per la realizzazione di una rotatoria sulla strada che porta a Fasano. Mi auguravo che il centrodestra restasse unito, invece da qualche tempo assistiamo a dei tentativi di sabotaggio di un progetto politico univoco. Chi ci tiene a riempire le pagine dei giornali è solo una parte della coalizione, ma non intendo esprimere un giudizio in questo senso. Resto dell’avviso – conclude Coppola – che sia essenziale individuare un candidato credibile, da contrapporre a chi è intenzionato a ricostituire un potere che la cittadinanza gli ha revocato quasi cinque anni fa. Se dovessi essere davvero il nuovo candidato del centrodestra, mi auguro sia una scelta condivisa, senza strascichi di malumori o insoddisfazioni. Chi mi conosce sa che non ho interessi personali e che ho cercato di improntare la mia esperienza di governo sulla legalità e sulla trasparenza. Tanto c’è ancora da fare e sento di essere pronto a continuare il percorso intrapreso". 

San Michele Salentino: la borsa di studio "Marcello Palmisano" 2017/2018 assegnata ad Ylenia Leuzzi

SAN MICHELE SALENTINO (BR). E’ stata assegnata ad Ylenia Leuzzi la Borsa di Studio 2017/2018 intitolata alla memoria di Marcello Palmisano, il cineoperatore di San Michele Salentino, assassinato, brutalmente, a Mogadiscio il 9 febbraio 1995.
La cerimonia di premiazione è avvenuta nella Scuola Media "Giovanni XXIII" alla presenza del Dirigente scolastico, prof. Luca Dipresa, del Sindaco, Giovani Allegrini, del fratello del cineoperatore, il prof. Vincenzo Palmisano accompagnato dalla consorte, la prof.ssa Caterina Baccaro, degli alunni e Docenti delle classi terze medie dell’Istituto e dei rappresentanti istituzionali. 
Per volontà del Comitato promotore, composto dal prof. Vincenzo Palmisano e da Don Antonio Chionna, la Borsa di Studio è rivolta, infatti, agli alunni che nel precedente anno scolastico hanno frequentato la classe 3^  presso l’ Istituto Comprensivo "Giovanni XXIII" di San Michele Salentino, conseguendo la licenza media con la votazione di almeno 8/10, oltre a dimostrare, con apposita documentazione, la situazione di precarietà economica della famiglia.
Commovente e affettuoso il ricordo della figura di Marcello Palmisano nelle parole del fratello Vincenzo che ha voluto sottolineare, soprattutto, "la sua costante attenzione agli ultimi, ai diseredati che popolavano e popolano le periferie del mondo, i luoghi dove la fame e la guerra sono di casa". Era esattamente questo lo spirito con il quale Marcello Palmisano affrontava il suo lavoro e con questa consapevolezza era partito per la Somalia con il compito di testimone di verità, dietro l’obiettivo della sua amata telecamera.  
Nato a San Michele Salentino nel 1940, da giovanissimo lasciò il paese natale per andarsi a costruire altrove il futuro che sognava. Dopo aver vissuto e lavorato prima a Milano, poi in Svizzera e in Germania tornò quindi Italia dove fu assunto alla Rai nel 1972 e dal 1978 lavorò per il TG2 realizzando diversi servizi in Italia e all’estero (Cambogia, Vietnam, Libia, ecc.). Tra le sue tante riprese, belle e toccanti, vera icona del primo esodo degli albanesi in Italia c’è l’immagine di una bambina, coperta di stracci che stringe al petto, come un tesoro, un intero pane e scappa temendo di perderlo mentre è inseguita dall’obiettivo che la riprende.
"La scuola ha il compito di formare gli uomini e le donne del futuro" ha commentato il Sindaco, Giovanni Allegrini "e questa giornata ha una duplice valenza: di conoscenza della storia di un nostro concittadino che ha dato la vita per il suo lavoro ma, soprattutto, di riflessione sulle tristi situazioni che riguardano, anche, il nostro Paese. Oggi come nel 1995, le guerre non sono finite ed i ragazzi hanno il compito di studiare, sapere, conoscere la storia per cercare, anche, con il loro contributo, di poter cambiare, in positivo, il futuro".

domenica 25 novembre 2018

Ostuni: domenica 25 novembre l'evento "Domenica a Palazzo" a cura di Espressioni D'Arte

OSTUNI (BR). Proseguono gli eventi nella città di Ostuni: domenica 25 novembre si è tenuto, a Palazzo Cirignola, l'evento "Domenica a Palazzo". Si tratta di una kermesse di eventi, che si terranno ogni quarta domenica del mese per tutta la durata dell’anno, pensati ed organizzati dall’Associazione artistico – culturale  "Espressioni D'Arte. L’elemento chiave del progetto, è rappresentato dall’inscindibile binomio tra arte e artigianato artistico, con le opere di pittori, scultori, fotografi e grafici, che faranno da cornice a professionisti di settore, che si alterneranno ogni domenica.
In questa domenica, in modo particolare, il tema è stato l'autunno, anche in concomitanza con l'evento ad Ostuni proprio dal titolo "Vicoli d'autunno".
Qui sotto potete vedere ed ascoltare la video-intervista a Lucia Cairo (Espressioni D'Arte) e Antonio Pancrazi (fotografo), e guardare anche le foto della mostra, il tutto a cura di Daniele Martini.









Quelli che la domenica - Puntata 8

OSTUNI (BR). Domenica 25 novembre 2018 si è tenuta l'ottava puntata del programma dal titolo "Quelli che...la domenica", in diretta ogni domenica dalle ore 10 alle ore 11, sulla pagina Facebook del Movimento Scelta Sociale e in differita sulla pagina Facebook del Giornale di Puglia e Salento Post.
Il programma è coordinato da cittadini e attivisti del Movimento Scelta Sociale, i quali tratteranno argomenti di qualsiasi tipo e genere, con interazioni dal pubblico virtuale e non (UN CAFFE' TRA AMICI).
In questa puntata si è parlato della Giornata Nazionale contro la Violenza sulle Donne.

sabato 24 novembre 2018

Martano: dal 7 al 9 dicembre la quarta edizione del Villaggio Natalizio

MARTANO (LE). Continuano gli eventi a Martano: da venerdì 7 a domenica 9 dicembre, l'antico palazzo Baronale torna a vestirsi di Natale con la quarta edizione del Villaggio Natalizio, allestito all'interno delle sue storiche sale dall'associazione "L'Orizzonte". 
Una tre giorni sempre più ricca di iniziative ed eventi, con oltre 50 espositori di artigianato, prodotti tipici e street food incorniciati dall'atrio e dalle splendide sale dell'antico palazzo. Il villaggio si accenderà di luci e colori e un enorme albero di Natale terrà tutti con il naso all'insù, e l'artigianato, la degustazione e la vendita di prodotti tipici allieteranno le serate facendo vivere a pieno l'atmosfera pre natalizia. Ma non solo. 
Quest’anno la solidarietà sarà all’insegna del Lecce Calcio, con la mostra in esclusiva degli scatti più belli della storia del Lecce, "Scatti di gloria – Racconti, storie, istantanee di una stagione da incorniciare", ritratti e foto donati da Anza&Marco Lezzi, fotografo ufficiale Lecce Calcio, dedicata a una raccolta fondi per l’Ass. Triacorda per il Polo Pediatrico del Salento.  
Inoltre, musica sport e divertimento scandiranno il corso delle tre giornate.
Il primo appuntamento è fissato venerdì 7 alle ore 17:00, per l'inaugurazione del Villaggio Natalizio alla presenza della Senatrice Adriana Poli Bortone che darà il via all’evento svelando la mostra fotografica e aprendo al pubblico il percorso natalizio tra artigianato e street food. La musica sarà affidata dalle ore 21:00 alle coloratissime note e il carisma esplosivo della Tekemaya’s band.
Sabato 8 si parte dalle 10:00 di mattina a visitare la mostra e gli stand, e unirsi agli amici di Cortili Aperti per un aperitivo Passeggiando nel centro storico.
Dalle 18:00 il Villaggio di Natale sarà animato dagli spettacoli degli artisti di strada Salento Buskers. Alle 18:30 la magia del Natale si svelerà sotto forma di Santa Claus, che raccoglierà le letterine dei più piccoli a lui rivolte e avrà già alcuni doni da distribuire in anticipo.
Alla musica, sempre dalle 18:30, ci penserà Tobia Lamare, facendo girare i suoi dischi a suon di pop, funk, disco, r’n’r, surf, punk per un preserata tra street food e birre artigianali.
Domenica 9 start alle ore 10 con l’apertura degli stand mentre dalle 11:00 sarà il fitness il protagonista: Piazzetta Giacomo Matteotti è pronta a saltare con la Zumba della palestra OkFit di Martano prima e con il Baby Fitness poi (in collaborazione con ass. Fichi D’India) per il divertimento dei più piccini.
Per tutta la giornata ci si potrà unire agli amici di Cortili Aperti per un aperitivo Passeggiando nel centro storico mentre alle ore 19:00 riapre lo spazio dedicato alle note con il Trio Favela (Francesca Leo, Riccardo Monti, Antonio Durante), che farà risuonare la piazza dei giri di blues più suggestivi della storia della musica mondiale.

Orari di apertura: 
Venerdì 7: 17:00 - 24:00
Sabato 8: 10:00 – 13:00 / 16:22
Domenica 9: 10:00 - 21:00

Per info e prenotazioni per Passeggiando nel centro storico: 329 9177902
Per info sul Villaggio di Natale: Ass. L’Orizzonte – cell: 3347494466 – 3200404125 - 3357223152

Taranto, M5S a Mazzarano: "Ci aspettavamo parlasse di Ilva per spiegare le parole sentite a Striscia la Notizia"

TARANTO. Nota dei consiglieri del M5S Puglia. Da tempo aspettavamo che il consigliere Mazzarano parlasse dell’Ilva per chiarire quanto detto nelle registrazioni andate in onda nel corso di “Striscia la Notizia” in cui testualmente diceva "che mica non lo so che fanno un lavoro di m... e che stanno nell’inferno, fosse per me non manderei una persona all’Ilva, e tra l’altro quelli che ho mandato si contano sulle dita di una mano”.
"Invece - prosegue la nota dei pentastellati - lo fa per difendere il suo partito, che ancora oggi continua a giocare sulla pelle dei tarantini con teatrini come quello messo in scena dal sindaco Melucci che con la coerenza che da sempre contraddistingue il Pd dopo 20 giorni di tira e molla ha ritirato le dimissioni. Lui, il Presidente Emiliano e tutto il PD - conclude la nota - dovrebbero soltanto chiedere scusa ai tarantini e far lavorare il Governo del Cambiamento, l’unico che sta davvero lavorando alla riconversione economica della città. Di sicuro l’imbarazzo quando si parla di Ilva non siamo noi a doverlo provare. 

La replica di Mazzarano alle accuse dei consiglieri regionali del M5S. "È del tutto comprensibile l’imbarazzo dei consiglieri regionali e dei parlamentari del M5S che pensavano di fare della chiusura dell’Ilva la prima grande prova di una rivoluzione senza precedenti e si trovano invece di fronte ad una orribile restaurazione, frutto di una politica ancora impotente di fronte alla forza delle lobby.
Così come è naturale il fastidio che essi provano di fronte al fatto che innumerevoli associazioni e cittadini che si battono per difendere il diritto alla vita dei bambini di Taranto scelgano il Presidente Emiliano ormai come loro unico interlocutore credibile.
Persino il loro consigliere comunale non ha potuto tollerare l'onta della vergogna per la mancata chiusura della fabbrica e si ha abbandonato il Movimento.
È vero che esistono responsabilità storiche di acclarata sottomissione alle ragioni della produzione ma nessuno, neanche i più appassionati sostenitori del M5S, avrebbero potuto immaginare la disinvoltura con cui il Ministro Di Maio si è sottratto alle responsabilità per non aver mantenuto la promessa della chiusura della fabbrica. Ma, peggio, nessuno avrebbe potuto immaginare la superficialità con cui ha consentito ai nuovi investitori di prendersi lo stabilimento senza nessuna garanzia per i lavoratori e senza rigide prescrizioni ambientali. Quanto poi alle responsabilità e all’immobilismo del passato in materia sanitaria, anche i consiglieri regionali grillini, alla fine di questa legislatura, potranno vedere il cantiere aperto del nuovo ospedale pubblico San Cataldo di cui si parla da un decennio e constateranno la piena operatività del centro oncologico del Moscati che va definendo la propria gamma diagnostica e chirurgica grazie agli investimenti del precedente governo nazionale e del governo regionale. Opere che consentiranno di contrastare il dramma dei viaggi della speranza per un territorio le cui evidenze epidemiologiche soprattutto sui bambini sono terribili.
Si rassegnino, quindi, se di fronte alle chiacchiere di Di Maio e compagnia cantante sulla chiusura delle fonti inquinanti, ci continueranno ad essere tanti cittadini che preferiranno la credibilità del Presidente Emiliano".

Mesagne: martedì 27 novembre percorsi alchemici per la cura dell’anima al Circolo Cabiria

MESAGNE (BR). Proseguono gli eventi nella città di Mesagne: martedì 27 novembre alle ore 19:30 presso il Circolo Arci Cabiria in piazza Orsini del Balzo n°9, si terrà una conferenza a ingresso gratuito dal titolo "Ritorna a Te, Ritorna a Casa" a cura di Floriana Maraglino, Soul Alchemist Mentor - esperta di crescita personale e alchimia spirituale.
L’incontro ha lo scopo di introdurre i partecipanti a un percorso alchemico grazie al quale è possibile modificare il modo di rapportarsi ai problemi e alle sfide che la vita ci pone. La dottoressa Maraglino cercherà di far comprendere come, lavorando concretamente sul dolore e su ciò che ci causa disagio e insoddisfazione, si può raggiungere uno stato di coscienza superiore agendo su quel “bambino interiore” che è in ognuno di noi, quello che abbiamo interiorizzato nella nostra infanzia e che ha influenzato la percezione di noi stessi, degli altri e dalla vita in età adulta.
Quello del "bambino interiore" è uno dei temi centrali che verrà ripreso nel workshop intensivo "Ritorna a te, ritorna a casa", che si terrà sempre presso il Circolo Arci Cabiria di Mesagne il 15/16 dicembre e il cui programma completo verrà presentato nel corso della conferenza di martedì 27. Per partecipare alla conferenza a ingresso gratuito del 27 novembre è richiesta la prenotazione obbligatoria. Ai presenti interessati a partecipare anche al workshop del 15/16 dicembre, sarà riservata la possibilità di usufruire di una promo speciale sul costo del workshop.
Formatrice in percorsi di autoconsapevolezza e trainer aziendale, dopo la laurea e le numerose esperienze come coach in aziende nel territorio milanese, la Maraglino avverte l’esigenza di approfondire la sua vocazione spirituale: si diploma Master Pratictioner con certificazione internazionale in Meta Stati® presso l’ ISN – istituto internazionale di Neurosemantica e consegue la certificazione di Insegnante ufficiale Heal your Life®, inaugurando una nuova direzione professionale come Mentore di Alchimia Spirituale: "mi piace pensare al mio lavoro come ad un laboratorio in cui avvengono trasformazioni – afferma la Maraglino - Come un’alchimista, guido  il risveglio di una nuova coscienza, dal piombo all’oro".
Info e prenotazioni: 340 4012863 / mail: floriana@florianamaraglino.itFB: Floriana Maraglino Sul Alchemist Mentor

Calcio a 5. Olympique Ostuni - Futsal Bitonto: il peso delle gare cruciali

OSTUNI (BR). Tutto è possibile nello sport, finché la matematica non detta la sua dura legge. Capita di assistere a rimonte formidabili e a ingloriose débacles del tutto impronosticabili.
Tuttavia, è normale che tutto ciò sia molto raro e che le vittorie vanno ottenute attraverso la costanza nei risultati e nella prontezza nei momenti determinanti. Bitonto dista solo cinque lunghezze ed è pronto a dar battaglia ai gialloblu, freschi di vittoria al cardiopalma in casa contro Conversano. L’inaspettata sconfitta casalinga contro il San Ferdinando ha il suo peso nella classifica e nel morale degli ospiti. La fame di rivalsa è tanta e lo è anche la voglia di scalare una classifica estremamente corta. Il giro di boa è sempre più vicino e il campionato inizia a prendere forma. 
Il secondo miglior attacco del campionato viene a fare visita. Sessantanove i gol messi a segno dal Bitonto, ventidue dei quali dal fortissimo Lovascio, vero e proprio bersagliere, terzo nella classifica dei marcatori del compleanno. A opporsi sarà la granitica retroguardia dei Warriors, la più efficace del campionato.
Si fa sul serio, il tour de force è iniziato per l’Ostuni. Dopo Bitonto, le prossime avversarie corrispondono ai nomi di Andria, Barletta e nuovamente Mola. Quattro partite in cui la mentalità e la compattezza svolgono la maggior parte del lavoro. E se son rose...

Giornata Nazionale della Colletta Alimentare 2018: sabato 24 novembre la 22esima edizione

Sabato 24 novembre si terrà in tutta Italia la ventiduesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare (GNCA), promossa dalla Fondazione Banco Alimentare. In oltre 13.000 supermercati, 145.000 volontari inviteranno a donare alimenti a lunga conservazione, che nei mesi successivi verranno distribuiti a 8.042 strutture caritative (mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza, ecc.) che aiutano più di 1.580.000 persone bisognose in Italia, di cui quasi 140.000 bambini.
"Quest’anno ci siamo dati l’obiettivo sfidante di raccogliere 16 milioni di pasti in un solo giorno" dichiara Andrea Giussani, Presidente della Fondazione Banco Alimentare Onlus "visto che nel 2017 si è toccato il numero più alto dal 2005 di individui in povertà assoluta, oltre 5 milioni secondo Istat. Chiediamo ad ognuno di fare la propria parte, donando gli alimenti richiesti, che ci consentono di offrire un paniere equilibrato ai tanti beneficiari che una spesa non se la possono permettere".
La novità è che per intercettare e coinvolgere il maggior numero di persone sarà possibile aderire alla Colletta Alimentare anche facendo la spesa online sulle piattaforme di alcune grandi catene di distribuzione. 
"La Colletta Alimentare è innanzitutto un incontro, in cui ognuno diventa protagonista e sperimenta la gioia della condivisione" continua Giussani "Per questo il nostro primo invito rimane quello di recarsi in uno dei 13.000 supermercati che aderiscono all’iniziativa, ma vorremmo anche coinvolgere tutti coloro che, per i motivi più diversi, scelgono oggigiorno di fare la spesa online. Vogliamo offrire a tutti la possibilità di dare il proprio contributo" conclude Andrea Giussani.
Le donazioni di alimenti ricevute in quel giorno andranno a integrare quanto il Banco Alimentare recupera quotidianamente, combattendo lo spreco di cibo. Nel 2017, grazie all’efficiente rete logistica dei 21 magazzini locali di cui si compone la Rete Banco Alimentare, sono state distribuite oltre 91.000 tonnellate di cibo.
Per sostenere i costi di trasporto e stoccaggio degli alimenti donati il giorno della Colletta Alimentare dall’ 11 novembre al 3 dicembre sarà attivo l’sms solidale al numero 45582 (Il valore della donazione sarà di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Iliad, Coop Voce, Tiscali. Sarà di 5 euro per le chiamate da rete fissa TWT, Convergenze, PosteMobile, e di 5 e 10 euro da rete fissa TIM, Wind Tre, Fastweb, Vodafone e Tiscali).
La Colletta Alimentare è il gesto con il quale la Fondazione Banco Alimentare aderisce alla Giornata Mondiale dei Poveri 2018, indetta da Papa Francesco. Questo evento, che gode dell’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, é reso possibile grazie alla collaborazione dell’Esercito Italiano e alla partecipazione di decine di migliaia di volontari aderenti all’Associazione Nazionale Alpini, alla Società San Vincenzo De Paoli, alla Compagnia delle Opere Sociali, a centinaia di altre associazioni e da quest’anno all’Associazione Nazionale Bersaglieri.
Main sponsor sono: UnipolSai Assicurazioni, Eni. Il partner istituzionale è Intesa Sanpaolo, mentre i partners logistici sono Poste Italiane e Galbani.

Ostuni: domenica 25 novembre l'ottava puntata di "Quelli che...la domenica" a cura del Movimento Scelta Sociale

OSTUNI (BR). Domenica 25 novembre 2018 si terrà l'ottava puntata del programma dal titolo "Quelli che...la domenica", in diretta ogni domenica dalle ore 10 alle ore 11, sulla pagina Facebook del Movimento Scelta Sociale (https://www.facebook.com/movimentosceltasociale/) e in differita su Salento Post (https://www.salentopost.com).
Il programma è coordinato da cittadini e attivisti del Movimento Scelta Sociale, i quali tratteranno argomenti di qualsiasi tipo e genere, con interazioni dal pubblico virtuale e non (UN CAFFE' TRA AMICI).

venerdì 23 novembre 2018

Lecce: sabato 1 dicembre si terrà la "3° Giornata SOLOxLORO"

LECCE. Sabato 1 dicembre, avrà luogo la "3° Giornata SOLOxLORO", un giorno in cui la parola chiave e lo slogan è "Coloriamo tutto di rosa e celeste". L’edizione 2018 è dedicata al tema della "Inclusione".
Come per le precedenti edizioni, lo scopo dell’iniziativa è quello di accendere i riflettori, la conoscenza e la sensibilizzazione popolare sul nascente Polo Pediatrico del Salento, presso il "Vito Fazzi" di Lecce, un progetto ideato dall’associazione Tria Corda Onlus e sostenuto da una vera e propria rete sociale denominata proprio "SOLOxLORO", costituita da ben 22 associazioni e organizzazioni che si occupano, con strumenti e metodi diversi, di “loro”, ossia bambine, bambini e adolescenti.
In sintesi, la "Giornata SOLOxLORO" è un originale evento diffuso e a libera partecipazione. Diffuso in quanto non ha una solo location ma avrà luogo su tutto il territorio del Salento, ovunque ci sarà una scuola, una vetrina, un palazzo, una casa, una finestra, un’auto decorata o provvista di un accessorio di colore rosa e celeste. A libera partecipazione in quanto tutto il popolo salentino è chiamato ad aderire con piccoli e grandi interventi, che possono andare da una semplice coccarda rosa celeste sull’abbigliamento alla decorazione di una bici, dal cambiare l’immagine di profilo sui social all’esposizione dalle finestre di lenzuola o teli, dall’applicazione di un fiocco o palloncino sull’auto all’allestimento di una vetrina, dal farsi un selfie o un video in tema alla creazione a scuola di disegni. Ogni idea è valida, ogni partecipazione è gradita e aiuta a far colore.
Anche quest’anno è previsto un contest riservato a tutte le scuole del territorio, dall’infanzia alle superiori, ai Comuni e ai Negozi e attività. Si tratta di inviare foto e/o video degli allestimenti e addobbi realizzati in rosa e celeste e dedicati al tema della "Inclusione". Verranno premiate le foto e il video che hanno raggiunto il maggior numero di "like" sommato a quello delle condivisioni entro le ore 13 del 30 novembre. Alcune foto e alcuni video sono già on line e pronti per i "like" e le "condivisioni".
Tutte le azioni e le iniziative intraprese da chiunque (cittadini, scuole, comuni, media, uffici, negozi, associazioni, etc.) saranno riportate sulla pagina Facebook "SOLO x LORO".
Chiunque decidesse di partecipare può segnalare la propria iniziativa via mail all’indirizzo info@soloxloro.org oppure attraverso la pagina Facebook della rete SoloxLoro.

Taranto: lunedì 26 novembre apertura straordinaria del Ponte Girevole

TARANTO. Novità nella città di Taranto: lunedì 26 novembre, il Ponte Girevole aprirà, in via straordinaria, dalle ore 00.20 fino a termine esigenza – entro le ore 04:00 – per effettuare lavori programmati di manutenzione.
Per l’eventuale passaggio in emergenza, di ambulanze, mezzi dei Vigili del Fuoco o autopattuglie, il ponte potrà essere richiuso con preavviso di almeno 15 minuti.

PRI Brindisi. Antonino: "Vigilerò sull'erogazione dei gettoni di presenza dei consiglieri comunali"

BRINDISI. "Fin dal momento dell’insediamento del nuovo Consiglio Comunale avevo posto con forza il problema dei gettoni di presenza che vengono corrisposti ai Consiglieri e che, per Legge, spettano unicamente per le sedute delle Commissioni Consiliari permanenti" si legge in un comunicato stampa del Capogruppo del PRI Brindisi in Consiglio Comunale, Gabriele Antonino, relativo al divieto di corrispondere gettoni di presenza ai Consiglieri Comunali per la partecipazione ad organi o commissioni comunque denominate diverse dalle Commissioni Consiliari "Seppur il nostro Regolamento del Consiglio Comunale dispone diversamente avevo fatto notare, per iscritto, che in merito si era già pronunciato il Ministero degli Interni e la Corte dei Conti. Nel corso del Consiglio Comunale di ieri ho presentato emendamenti in questa direzione rispetto alla delibera istitutiva della Commissione Statuto e del Comitato di governance delle società partecipate. Gli emendamenti sono stati valutati irricevibili sulla base di una dichiarazione del Segretario Generale che ha ritenuto corretto il richiamo all’articolo 83 del Testo Unico sugli Enti Locali che, appunto, riconosce il diritto dei Consiglieri a ricevere un gettone di presenza unicamente per la partecipazione alle Commissioni consiliari permanenti e non anche per le sedute di qualsiasi altro organo o Commissione comunque denominato. Nel passato, invece, tali gettoni sono stati regolarmente erogati. Vigilerò affinché questo non avvenga più nel futuro e chiederò al Segretario Generale di agire per il recupero delle somme erogate ai Consiglieri Comunali nelle scorse consiliature in violazione delle norme di Legge. Ritengo che anche in questo modo si possa contribuire a recuperare un rapporto di stima e fiducia tra i cittadini e quanti li rappresentano nei consessi istituzionali".

Brindisi: approvata in consiglio comunale l'istituzione del registro della bigenitorialità fortemente voluto e sostenuto dalla Lega

BRINDISI. Approvato in consiglio comunale l'ordine del giorno sulla istituzione del registro della bigenitorialità nella Città di Brindisi proposto dal M5S e fortemente voluto e sostenuto dalla Lega. L'ordine del giorno è stato approvato con dieci voti a favore, sette contrari e due astenuti. La proposta ha aperto un dibattito all'interno della maggioranza che l'ha portata a non essere coesa nella contrarietà all'ordine del giorno. 
La Lega interpreta la divisione nella maggioranza come un segno di sensibilità e civiltà che su di un tema così delicato si traduce in una scelta di voto secondo coscienza.
La tutela dei minori e la responsabilizzazione dei genitori prima di tutto.

Mesagne: sabato 24 novembre arriva il "Fair Saturday"

MESAGNE (BR). Mesagne è tra le 114 città nel mondo che sabato aderiscono al movimento culturale globale Fair Saturday che ribalta la moda del Black Friday. Se il venerdì ci si concede acquisti matti e disperatissimi in una corsa all’offerta migliore, il giorno successivo si innesca una profonda mobilitazione sociale mediante l’arte, la cultura, la scienza, il volontariato e l’imprenditoria innovativa. Questo festival della partecipazione è il primo tassello di una cittadinanza attiva e proattiva che trova risposte Smart alle criticità. Mesagne ha predisposto un fitto calendario di eventi per sabato, appunto, che riguardano anche alcuni Comuni limitrofi. 
"Il Fair Saturday è una sfida che abbiamo voluto cogliere investendo nella cultura come asse portante di un paese moderno che mira al progresso attraverso la ricerca e la formazione". Tanto sostiene il presidente dell’istituto scientifico Isbem che coordina gli eventi in Puglia. La manifestazione è patrocinata dal Comune di Mesagne. 
"Questa iniziativa" afferma l’assessore alla cultura Marco Calò "alla quale abbiamo deciso convintamente di aderire parte dalla consapevolezza che la cultura può avere anche una ricaduta economica quanto agli effetti. Siamo orgogliosi di far parte di una squadra che crede nel nostro territorio e si impegna perché la città di Mesagne, figuri accanto a Pisa e Milano, come accade con il Fair Saturday di questa edizione". 
Tra gli appuntamenti da non perdere la lectio magistralis del professore Ermes De Mauro promossa dal sodalizio "G. Di Vittorio" alle 17 nella sede dell’associazione. De Mauro approfondirà la metafora dell’acqua partendo da Omero per giungere a San Francesco. Per fare un tuffo nell’arte, il maestro Carmelo Conte apre la sua bottega ai visitatori in un tour senza sosta dalle 10 alle 18 in via Stazione a Latiano. E, per chi volesse concedersi la buona musica di Raffaele Casarano, il patron del Locomotive Jazz Festival e di Andrea Crastolla, direttore di L.A. Chorus, basterà recarsi alla Chiesa di San Giovanni Paolo II per un concerto d’Autunno tra Jazz e musica d’autore a partire dalle 20. 
L’’amministrazione organizzerà visite guidate al castello, al museo del territorio e alla necropoli messapica.  
Domenica l’artista Luciana Manca proporrà nell’auditorium dell’Isbem un’ora di canti che attingono alla tradizione delle mondine. L’appuntamento è alle 19. La lista completa delle iniziative è consultabile all’indirizzo http://www.isbem.it/index.php/blog/299-fairsaturday-mesagne