martedì 30 ottobre 2018

Taranto. Ilva: gli operai ricevono lettere relative al futuro sul portale dell'azienda

TARANTO. I dipendenti dell'Ilva, in queste ore, attraverso il portale aziendale MyIlva, stanno conoscendo il loro futuro lavorativo: con una lettera ognuno di loro ha saputo se farà parte dei 10.700 – di cui 8.200 a Taranto – assunti da AmInvestCo o se se rimarrà con l’amministrazione straordinaria dell’Ilva e, di conseguenza, in cassa integrazione dal 1° novembre e fino al 2023.
Tra gli epurati, anche alcuni dissidenti illustri come Cataldo Ranieri, Davide Panico, Mirko Maiorino, Massimo Russo del Comitato dei Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti (e molti altri), il segretario provinciale di FLM Uniti CUB di Taranto Stefano Sibilla, l’attuale consigliere comunale del Gruppo Misto, il poeta operaio Vincenzo De Marco e Massimo Battista.

0 commenti:

Posta un commento