venerdì 19 ottobre 2018

Mesagne: la cultura della scoperta in un "viaggio sociale" in Sicilia

MESAGNE (BR). Ultimi posti disponibili per aderire al "viaggio sociale" organizzato dall’Associazione Cabiria di Mesagne che ricomincia le attività annuali con questa interessante iniziativa: un viaggio in Sicilia per condividere la cultura della scoperta di nuovi luoghi oltre al piacere di socializzare fuori dagli eventi normalmente proposti. L’iniziativa aperta a tutti è organizzata insieme ad Autolinee Carrozzo di Erchie e prevede la partenza da Mesagne (BR) alle ore 23:00 del 31 ottobre con rientro alle ore 22:00 domenica 4 novembre. La quota di partecipazione è di 275,00 € a persona e comprende: viaggio di A/R in pullman gran turismo, assicurazione medico bagaglio, 3 pernotti a Siracusa in hotel 3 stelle, trattamento mezza pensione (colazione e cena), guida turistica per 3 giorni. Sono esclusi i pasti liberi ed eventuali biglietti d’ingresso a siti archeologici o musei. Previa disponibilità di posti è possibile confermare la propria adesione entro lunedì 29 ottobre. Per info ci si può rivolgere alla segreteria dell’Associazione Culturale Cabiria dalle ore 17:30 alle ore 20:00 martedì, giovedì e sabato in piazza Orsini del Balzo n°9 a Mesagne o previo appuntamento al 3274237720.
Itinerario: Taormina, con i suoi incantevoli paesaggi naturali, il teatro greco-romano, il panorama mozzafiato sul golfo di Naxos. Catania, città settecentesca che fu capitale del Regno di Sicilia, col suo Elefante di pietra lavica simbolo della città, lo storico mercato del pesce, Piazza del Duomo, la Cattedrale, il Monastero di S. Benedetto reso noto dal romanzo di Verga “Storia di una Capinera”. Siracusa con il parco archeologico della Neapolis, il Teatro Greco, l'Anfiteatro Romano, le Latomie del Paradiso e il suggestivo Orecchio di Dionisio. Ortigia con la splendida Piazza Duomo e la sua Cattedrale, le viuzze del centro e il fronte al mare da dove si potrà ammirare la famosa fonte Aretusa, di mitologica memoria. Noto, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e detta anche "giardino di pietra", è la capitale del barocco siciliano. Ricca di splendidi edifici come la residenza nobiliare Palazzo Nicolaci Villadorata e dove, per le vie del centro, si potrà ammirare l’abilità e il geniale estro delle maestranze locali. Piazza Armerina con la visita della splendida Villa Romana del Casale dove sarà possibile godere della più bella collezione di mosaici policromi romani. Ragusa resa nota dalla penna di Camilleri e dalla fiction televisiva del “Commissario Montalbano”, è la culla del tardo-barocco siciliano che, con le sue bellissime chiese e il giardino Ibleo, è annoverata tra i 44 siti italiani indicati dall’Unesco Patrimonio dell'Umanità. Messina con il caratteristico Campanile che contiene un orologio dotato di un congegno meccanico/astronomico considerato il più grande e complesso del mondo che a mezzogiorno si anima inscenando rappresentazioni varie della vita storica e religiosa della città.

0 commenti:

Posta un commento