sabato 27 ottobre 2018

Martano: il 31 ottobre e il 1° novembre due appuntamenti del comitato "Io non mollo" dedicati a pazienti oncologici

MARTANO (LE). Uniti si vince. Luoghi comuni? Non sempre e non in questo caso. Nella malattia, infatti, solitudine e isolamento rendono solo più difficile un percorso di cura che si palesa subito faticoso e complesso. In questi casi, una mano tesa può fare la vera differenza.
Accomunati dall’esperienza di vita che li ha portati a condurre una battaglia contro il cancro, un gruppo di amici ha fondato a Martano il Comitato "Io non mollo". Nel cuore tanta passione e nella mente un progetto importante: realizzare sul territorio due sportelli dedicati al supporto psicologico di chi si deve confrontare con la malattia. 
In sinergia con le associazioni di volontariato, di categoria, culturali e con il supporto dell’Amministrazione comunale di Martano, il gruppo "Io non mollo" punta, dunque, a realizzare due sportelli d’ascolto: uno a Martano e l’altro presso l’Ospedale Oncologico Giovanni Paolo II di Lecce.
L’obiettivo è ambizioso ma la chiave di volta è nella sensibilizzazione e nella solidarietà. Fondamentale coinvolgere tutta la collettività per giungere a creare gli sportelli di ascolto previsti dal progetto, affinché nessuno si debba mai sentire solo nell’affrontare il difficile percorso di questa malattia.
Dare sostegno psicologico ai malati di cancro e alle loro famiglie e apparso un dovere imprescindibile dopo aver vissuto sulla propria pelle la lotta contro il cancro. Viaggi senza meta e incontri che possono fare la differenza. Esperienze di paura e ansia legate allo sconforto e alla speranza, alle domande indugiate e alle risposte disattese hanno generato condivisione.  E la condivisione ha generato la voglia di testimoniare quanto sia importante il supporto psicologico non solo per i malati ma anche per le loro famiglie.
Una diagnosi di cancro, infatti, sconvolge la vita del paziente e quella dei suoi cari. Il percorso di cura coinvolge emotivamente tutta la famiglia. Le informazioni sulla malattia, l’accettazione e l’elaborazione della stessa, le cure lunghe e talvolta invalidanti, necessitano quindi di un supporto psicologico adeguato.
Per dare impulso all’idea, sono stati programmati per la settimana prossima due momenti importanti per l’avvio del progetto. Due gli eventi, uno dedicato all’informazione e l’altro alla raccolta fondi.
Mercoledì 31 ottobre, presso l’IISS Salvatore Trinchese di Martano, si terrà un importante Convegno. Medici oncologi, psicologi e radioterapisti incontreranno gli alunni di quarto e quinto anno del Liceo e si confronteranno sul tema "Oncologia – Oggi, domani… futuro ed innovazione". A coordinare i lavori, la dottoressa Rosachiara Forcignanò, responsabile del Day Hospital Oncologico Vito Fazzi di Lecce. Dopo i saluti del sindaco di Martano, Fabio Tarantino e della dirigente scolastica dell’IISS S. Trinchese, Alieta Sciolti, interverranno: la dottoressa Assunta Tornesello, direttore U.O.C. Oncoematologia Pediatrica Vito Fazzi; il dottor Franco Vimercati, presidente Fism; il dottor Fernando Lupo, direttore U.O.C. Neuroradiologia Vito Fazzi; il dottor Giuseppe Luigi Palma, psicologo presso l’Ospedale Vito Fazzi. 
Giovedì 1° novembre, presso Largo Primo Maggio, sempre a Martano, si terrà, invece, il pranzo di beneficenza dedicato alla raccolta fondi. Un’occasione aperta a tutti coloro che desiderano supportare il progetto con il proprio contributo.
I fondi raccolti saranno devoluti all’apertura dei due sportelli previsti per il sostegno ai pazienti oncologici. Inoltre, "Io non mollo" istituisce per l’anno scolastico in corso una borsa di studio da assegnare allo studente dell’IISS S. Trinchese più meritevole che, dopo il diploma, desidera intraprendere il Corso di Laurea in Medicina.
Per informazioni e prenotazioni contattare Paolo Perrotta al numero 3332233341 oppure Giuseppe Chiriatti al numero 3332625005.

0 commenti:

Posta un commento