giovedì 4 ottobre 2018

Latiano: venerdì 5 ottobre Pippo Mezzapesa ospite su Idea Radio

LATIANO (BR). Venerdì 5 ottobre su Idea Radio, nel corso della trasmissione "Il territorio in diretta" condotta da Antonio Ligorio e in onda dalle 9 alle 12, sarà ospite il regista Pippo Mezzapesa che da giovedì 4 ottobre è presente nelle sale italiane con il film "Il bene mio".
Dopo l'anteprima come evento speciale fuori concorso alla quindicesima edizione delle Giornate degli Autori di Venezia 75, approda così nelle sale cinematografiche "Il bene mio" con protagonisti Sergio Rubini, Sonya Mellah, Dino Abbrescia, Francesco De Vito, Michele Sinisi, Caterina Valente e Teresa Saponangelo. Il film è una produzione Altre Storie con Rai Cinema, prodotto da Cesare Fragnelli, film riconosciuto di interesse culturale con contributo economico del Mibact, della Regione Puglia e di Apulia Film Commission in associazione con Bell Production Spa.
Elia,  ultimo  abitante  di  Provvidenza,  paese  distrutto  da  un  terremoto,  rifiuta  di  adeguarsi  al  resto  della  comunità  che,  trasferendosi  a  “Nuova  Provvidenza”,  ha  preferito  dimenticare. Per Elia, invece, il suo paese vive ancora e, grazie all’aiuto del suo vecchio amico Gesualdo,  cerca  di  tenerne  vivo  il  ricordo.  Quando  il  Sindaco  gli  intima  di  abbandonare  Provvidenza,  Elia  sembrerebbe  quasi  convincersi  a  lasciare  tutto,  se  non  cominciasse,  d’un  tratto,  ad  avvertire  una  strana  presenza.  In  realtà,  a  nascondersi  tra  le  macerie  della  scuola,  dove  durante  il  terremoto  perse  la  vita  sua  moglie,  è  Noor.  Lei  è  una  giovane  donna  in  fuga  e  sarà  questo  incontro,  insieme al  desiderio  di  continuare  a  custodire la  memoria  di  Provvidenza,  a  mettere  Elia  di  fronte  a  un'inesorabile scelta.
Nelle note di regia scrive Mezzapesa: "Nel  vuoto  di  case  senza  più  anima,  è  nata  la  storia  di  Provvidenza  e  del  suo  ultimo  abitante:  Elia,  un  uomo  che  resiste.  La  sua  è  una  lotta  personale  contro  la  rimozione  del  ricordo e  l'inesorabile  smembramento  di  una  comunità  che  vorrebbe  spegnere  quell'ultima luce  di  Provvidenza;  un  bagliore  che,  notte  dopo  notte,  risveglia  incubi,  riapre  ferite.  Elia  argina  l'oblio,  si  prende  cura  di  quello  che inevitabilmente il tempo e l'abbandono distruggono e lo fa con risolutezza e amore. […] Elia  è  lì,  che  non  riesce  a  superare  il  trauma  del  lutto,  ma  che  allo  stesso  tempo  ingaggia  la  sua  personale  lotta,  determinato  a  non  scendere  mai  dalla  cresta  di  quel  colle.  Elia  resiste,  contro  tutto  e  contro  tutti,  con  le  sue  ossessioni  e  i  confini  invalicabili,  in  nome  di  un  amore  che dà senso alla sua esistenza. Eppure è un essere umano e gli esseri umani cambiano e si  evolvono,  sempre  grazie  agli  altri.  La  sua  personale  rivoluzione  passa  infatti  attraverso  l'inatteso  incontro  con  una  donna  che  condivide,  per  motivi  e  in  modi  differenti,  la  sua  sofferenza".
L’intervista potrà essere seguita anche in streaming sul sito idearadionelmondo.it, su facebook sulla pagina IdeaRadio nelmondo e tramite la app Idea Radio nel Mondo scaricabile gratuitamente dagli store apple, android e windows mobile.

0 commenti:

Posta un commento