martedì 30 ottobre 2018

Cucchiai di Ulivo


Girovagando tra fogli di giornale, sono incappato in una edizione dello Scudo del 2017 che parlava di un premio di poesia organizzato da Angelo Susco in cui parteciparono 61 piccoli poeti. Una poesia mi ha particolarmente colpito perchè dedicata ad un noto artigiano di Ostuni che realizza ancora oggi tantissimi cucchiai in legno di tutte le forme e per tutti gli usi: Giuseppe Roma. Mi piace l'idea di riproporla, il giovane poeta è Vito Paride Epifani a cui auguro di continuare a coltivare la sua vena poetica.

Cucchiai di Ulivo

Nella Ostuni pià antica
si trova un artigiano antico
ormai trascurato dalla innovata tecnologia.
Un lavoro durato una vita
che occupa il tempo del Signor Giuseppe Roma.
Scorpie, raspe, mani e legno di ulivo
questi sono gli utensili da lui utilizzati;
non solo utensili da cucina
ma anche decorazioni d'ulivo,
Questo è il lavoro dell' artigiano
che lavora il legno, creando cucchiai d'ulivo.

                                         Vito Paride Epifani

La poesia attecchisce ancora, e i poeti non mancano.  A Ostuni ci sono più poeti di quanto la gente immagini, purtroppo mancano i luoghi di aggregazione in cui questi giovani possano coltivare la loro passione magari a stretto contatto con chi pratica quest'arte da molto tempo. 

Ruggero Cairo

0 commenti:

Posta un commento