lunedì 1 ottobre 2018

Cisternino: dal 4 al 7 ottobre la VI edizione della Conferenza Internazionale dei Borghi più belli del Mediterraneo

CISTERNINO (BR). Si terrà a Cisternino dal 4 al 7 ottobre la VI edizione della Conferenza Internazionale dei Borghi più belli del Mediterraneo, organizzata dal Comune di Cisternino in collaborazione con l’Associazione de "I Borghi più belli d'Italia", la Regione Puglia e il Politecnico di Bari.
La manifestazione, che gode di tantissimi e autorevoli patrocini, costituisce un importante appuntamento di discussione e confronto rispetto alle tematiche che legano i "Borghi più belli" dei Paesi bagnati dal Mediterraneo, tutti accomunati dalla loro storia, fatta di diverse dominazioni nel corso dei secoli che li hanno influenzati nell’arte, nelle religioni, nella cultura e nelle tradizioni.
La Conferenza di quest’anno, intitolata "Abitare il Paesaggio", vuole animare un confronto dialettico tra studiosi, progettisti, maestranze ed operatori di settore sulle esigenze dei piccoli centri, abitualmente esclusi dai percorsi turistici tradizionali. Professionisti, cittadini, turisti e stakeholder in ambito storico, artistico, architettonico ed agro-alimentare, attraverso un convegno e una serie di attività - incontri tematici, workshop, proiezioni, mostre, esposizioni, visite guidate -, possono trovare uno spazio in cui confrontarsi, discutere e dare risposte concrete per lo sviluppo e la promozione di politiche di accoglienza, cooperazione internazionale, integrazione sociale e occupazione.
Nelle diverse attività prenderanno la parola oltre 70 relatori provenienti da diverse parti del mondo, tra cui il Giappone, l’Egitto, la Croazia e l’Albania, alcuni dei quali liberi professionisti, mentre, per la gran parte provenienti da diverse università italiane e straniere. L’obiettivo della Conferenza è quello di individuare strategie e buone pratiche, atte a promuovere azioni di tutela specifiche, rivolte al patrimonio paesaggistico, ambientale, architettonico ed urbano, senza tralasciare gli aspetti economici e occupazionali.
Nella serata del 4 ottobre è prevista l’inaugurazione della Conferenza, con la partecipazione del Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, l'Assessore Regionale Loredana Capone, il Presidente ANCI, Antonio Decaro, il Sindaco di Cisternino Luca Convertini ed il Presidente Nazionale de "I Borghi più belli d'Italia", Fiorello Primi, oltre ai tutti i sindaci della Valle d’Itria. 
L’ospite d’onore della serata inaugurale sarà Edoardo Winspeare, regista e produttore del docu-film "Storie" che sarà proiettato in esclusiva per l’occasione. 
Dopo il fitto programma dei lavori, le conclusioni si terranno nel pomeriggio di sabato 6 ottobre e saranno affidate a esponenti del mondo accademico con le professoresse Loredana Ficarelli e Mariangela Turchiarulo del Politecnico di Bari, in rappresentanza del Comitato scientifico. Non mancheranno gli esponenti istituzionali come l’Assessore Regionale Loredana Capone e gli onorevoli Valentina Palmisano, Raffaele Fitto e Ubaldo Pagano, la Soprintendete Maria Piccarreta, nonché i direttori di dipartimento della Regione Puglia Barbara Valenzano e Aldo Patruno, oltre a Fiorello Primi e Luca Convertini rispettivamente presidente nazionale de “I Borghi più Belli d’Italia” e sindaco di Cisternino. A moderare questo evento conclusivo ci saranno Luca Scandale dell’Agenzia Pugliapromozione e Walter Baldacconi, direttore dell’emittente Studio 100, con il supporto di Mario Saponaro, assessore del Comune di Cisternino e coordinatore dell’iniziativa.
Tante iniziative ed eventi collaterali contribuiranno ad animare la manifestazione: visite guidate, spettacoli teatrali e musicali, ma soprattutto ben 12 mostre tematiche grazie alle quali i visitatori potranno ricevere stimoli di riflessione e arricchimento emotivo.
I professionisti iscritti agli Ordini degli Architetti, Ingegneri, Agronomi, Forestali e al Collegio dei Geometri potranno chiedere il riconoscimento dei crediti formativi, un’importante attestazione della valenza scientifica e professionale della Conferenza nel suo complesso.
Non mancheranno due serate di grande spettacolo con l’evento “Borgo infuocato”, una ricca selezione di artisti di strada che si cimenteranno con giochi ed esibizioni usando il fuoco. Per la prima volta nel Sud Italia, un festival interamente dedicato al fuoco: scintille, fiamme e danze inebrianti abbaglieranno il centro storico, avvolto da un’atmosfera rovente e affascinante.

0 commenti:

Posta un commento