lunedì 1 ottobre 2018

Calcio a 5: l'Olympique Ostuni batte l'Audace Monopoli e sale a 7 punti

OSTUNI (BR). Le soddisfazioni arrivano dopo un lungo e duro lavoro sulla mentalità, sull’atteggiamento, sulle motivazioni. Bisogna scegliere delle ottime sementi per poter, poi, raccogliere i frutti. L’Olympique, dopo un inizio difficile, aveva dato un forte segnale di ripresa nella sontuosa vittoria ottenuta in occasione del turno infrasettimanale contro l’ApuliaSport ed era chiamata alla riconferma contro un Audace Monopoli decisamente in condizione, capace di raccogliere 7 punti in tre partite. Si parte subito in quinta, con il  solito Lisi che, con un potente diagonale al volo porta in vantaggio l’Ostuni. Gli ospiti non stanno a guardare e trovano il pareggio un minuto dopo con Parago il quale, a porta sguarnita, deve solo spingere la sfera nella rete. La partita ha un andamento equilibrato e offre al pubblico del Palagentile uno spettacolo da cui non si può distogliere lo sguardo. L’Olympique torna a pungere coon Lisi e Schiavone, che creano apprensione alla retroguardia ospite, fino a riportarsi avanti grazie a un gran tiro dalla distanza di Digiuseppe. Il Monopoli, agguerrito, bussa più di una volta alla porta di Bussunda, trovando sempre la pronta risposta dell’estremo difensore brasiliano, oltre che un muro eretto dalla premiata ditta Lisi-Ferri. Tuttavia, la retroguardia gialloblu deve capitolare quando, al 15’ Lapertosa riporta il match in equilibrio con un gran colpo di tacco. I Warriors, allora, decidono che è il momento di ferire e, a pochi secondi dalla sirena, costringono gli avversari a spendere il sesto fallo della frazione, mandando Ferri sul secondo dischetto per il tiro libero, puntualmente realizzato con freddezza per il 3-2. Si torna in campo su ritmi altissimi, con gli avversari che trovano in Laneve il loro parziale mattatore. L’11 del Monopoli, infatti è capace di realizzare il gol del pareggio e del primo vantaggio dei suoi in poco tempo, dimostrando sagacia e senso del gol. Tutto da rifare per l’Olympique, che non si perde d’animo e trova il pareggio con Schiavone, a segno per la quarta gara consecutiva. L’Ostuni non si ferma più, vuole vincere e convincere. Al 35’ Salamida decide che i questi tre punti devono essere della squadra della Città Bianca e con una splendida volée, mette a segno il gol del vantaggio. I Warriors dominano il terreno di gioco e si portano in poco tempo sul 7-4 grazie a un contropiede finalizzato da Ferri e a un pallonetto di Salamida. Finisce così, con una vittoria che rappresenta una soddisfazione immensa e che permette all’Olympique di rinascere. A fine partita il man of the match, Danilo Salamida, dichiarerà: “Il lavoro, gradualmente, porta i suoi frutti. Questa doppietta è per tutta la squadra, è grazie a loro che riesco a fare bene. Sarebbe bello superare i 18 gol dell’anno scorso, ma è bello vedere che la squadra riesce a segnare anche senza di me. Pian piano stiamo recuperando tutti, a breve rientrerà anche Fiorentino e lì ne vedremo delle belle. Un compagno con cui, in particolare ho sviluppato una certa intesa in campo è Vittorio Schiavone, che per me sarà sempre “Cioccolateria Schiavone”, per via dei suoi passaggi buoni come cioccolatini”. Un Ostuni che raggiunge proprio il Monopoli e sale a 7 punti in classifica e che arriva al meglio alla prossima partita contro San Ferdinando.

0 commenti:

Posta un commento