venerdì 26 ottobre 2018

Brindisi: il 29 e 30 ottobre arriva "Nureyev – Il genio ribelle che danzava per la libertà" all’Andromeda Cinemas

BRINDISI. Evento speciale all’Andromeda Cinemas di Brindisi in programma lunedì 29 e martedì 30 ottobre 2018; solo in questi due giorni, sugli schermi del multisala di Via Bozzano arriva "Nureyev – Il genio ribelle che danzava per la libertà", il film dedicato al grande artista sovietico che, più di chiunque altro, ha rivoluzionato il mondo della danza trasformandosi nel tempo in una icona pop di straordinaria potenza.
Il 29 e il 30 ottobre, quindi, solo per due serate ed orari di proiezione alle 16.30 - 18.30 - 20.30 , il grande schermo proporrà l’omaggio filmico a Nureyev, opera dei  registi Jacqui e David Morris, che, in questa pellicola ripercorrono la vita di Rudy sottolineandone i momenti chiave e permeando il racconto di una vena di commozione e nostalgia che ben si addice a una biografia così ricca e colma di avvenimenti.
Un film-documentario distribuito sul circuito NEXO DIGITAL che ripercorre attraverso video e filmati mai visti prima la storia umana e artistica di Rudolf Nureyev, accompagnati da una colonna sonora originale composta da Alex Baranowski, già due volte candidato ai BAFTA e compositore britannico celebre per le prestigiose collaborazioni. A completare il film una serie di esclusivi tableaux di danza moderna diretti da Russell Maliphant del Royal Ballet.
Appuntamento da non perdere per l’intero mondo della danza che arriva a venticinque anni dalla morte per AIDS arrivata nel 1993 e a quasi sessanta dalla rocamabolesca fuga dall'URSS per volare oltre i confini di una politica repressiva che mal si conciliava con l’impeto e la bellezza di un’artista grande che chiedeva solo di brillare. L'artista che ha rivoluzionato la concezione della danza classica maschile e ha imposto la sua straordinaria personalità  viene celebrato da un film che ripropone la sua incommensurabile personalità e la sua storia grandiosa.
 Rudolf Nureyev nacque nel 1938 in un vagone della Transiberiana che viaggiava verso Vladivostock, trascorse la sua infanzia a Ufa, dove la famiglia si trasferì. Un’infanzia difficile, colma di povertà, tristezze e solitudine. A diciassette anni, con grande ritardo rispetto ai suoi colleghi, entrò all’Accademia Vaganova di San Pietroburgo e cominciò a scrivere la sua leggenda. Rudy sarebbe stato destinato ad entrare nel mito, era scritto nei suoi geni, nella esigenza di libertà che voleva esprimersi, ogni suo movimento evidenziava passione e forza, struggimento ed emozione. Tecnica e artisticità si confondevano fino a donare agli spettatori attimi di immensa bellezza che, indimenticabili, sono rimasti impressi nella memoria di chiunque abbia avuto l’onore e il piacere di poter assistere a una sua interpretazione.
L’appuntamento è per il 29 e il 30 ottobre. Un nuovo importante momento da vivere presso l’Andromeda Cinemas di Brindisi che segnala, inoltre, la presenza all'interno del parco commerciale di Familandia, il nuovo parco giochi di 250 metri quadrati al coperto attrezzato di gonfiabili, tappeti elastici ed aree per bambini anche da 0 a 3 anni per trascorrere giornate in famiglia in armoniosa allegria.

0 commenti:

Posta un commento